Archive

Archive for September, 2009

l’esordio di thole

September 5th, 2009 No comments

Non ha dovuto aspettare troppo Josh Thole, appena richiamato dal AA, per esordire in MLB.

Giovedi pomeriggio nell’ultima gara della serie persa 2-1 contro i Colorado Rockies, Thole era nello spot numero 7 del lineup, ma soprattutto dietro al piatto.

Vediamo come è andata.

Il primo at-bat per Josh arriva nel secondo inning. 1 out e 1 on. Marquis sul monte.

AB 1

Tre lanci per lui: 1 decisamente fuori zona che non gira, un cambio ai limiti della zona che gira in anticipo e una fastball, leggermente fuori dalla zona che tocca con la punta della mazza per indirizzarla appena dietro la seconda base dove Gonzalez non puà arrivare. Primo at-bat in MLB, primo singolo e pallina nel dogout per uno dei ricordi più importanti.

Secondo at-bat, quarto inning, contro Marquis.

AB 2

Questa volta i lanci sono 5. Dimostra ottimo occhio e lascia passare i primi 3 che erano comunque lanci molto al limite. Ha ragione lui perchè l’arbitro li chiama ball. Vede il primo strike su una fastball di Marquis a 89 mph. Poi arriva un’altra fastball alta ed esterna, esattamente come quella del secondo inning, gira la mazza, colpisce ma questa volta la traiettoria termina nel guanto di Gonzalez.

Terzo at-bat, sesto inning, contro Peralta.

AB 3

Di nuovo 3 lanci e poi capiremo perchè. Due fastball per iniziare, un ball e uno strike che lui guarda. Al terzo lanci Peralta si gioca la changup, palla leggermente alta ed esterna. Thole la vede e non resiste. Palla che vola verso destra per una facile eliminazione. E’ la terza palla che colpisce allo stesso modo, alta ed esterna.

Quarto at-bat. Ottavo inning, contro Herges.

AB 4

Sempre 3 lanci. Una fastball e una curva, entrambi chiamati strike. Il terzo lancio è di nuovo una fastball che viaggia a 90 mph, alta ma non proprio esterna. Sarebbe stato un ball molto probabilmente. Ma il richiamo di quella palla è troppo forte. Josh gira una grounder sulla prima base. Out.

Quinto ed ultimo at-bat. Nono inning contro Beimel.

AB 5

Forse il turno di battuta migliore dei 5 della giornata. 8 lanci, un bel duello con il pitcher che dimostra una certa disciplina al piatto. Beimel gioca bene con i suoi lanci: curva, fastball, fastball, fastball tutte in posizioni diverse e si va sul 2-2. Il quinto lancio è di nuovo una curva molto esterna, troppo anche per Thole, 3-2.  Il sesto e il settimo lancio sono molto simili alle palle fin qui battute da Josh. Ed infatti le pizzica e le manda in foul. Sempre conto pieno. Ottavo lancio. Fastball a 89. Alta ed esterna. Josh non si lascia pregare. Gira la mazza. Palla che vola, sempre al centro ma molto più profonda: ground rule double!

Alla fine il box score segnerà 2-5, singolo e doppio. Nessun K e nessuna BB. Ha dimostrato sicuramente una buona capacità al piatto, come era già noto. In difesa ha bucato un lancio ma nel complesso ha chiamato bene i lanci per Misch, il quale a fine partita ha dichiarato di essersi trovato molto bene con Thole.

Anche Manuel è rimasto soddisfatto e molto probabilmente lo arà nuovamente giocare oggi, sabato, contro i Cubs.

Categories: Thole Tags:

thole, wright e il casco

September 2nd, 2009 2 comments

Inizia settembre. Ultimo mese di regular season. Roster allargati a 40thole uomini per dare la possibilità a chi lotta per i PO di avere scelte maggiori e per chi non lotta più per nulla di provare e testare giovani promettenti dalla minors.

Per noi, l’unico degno di nota che è stato chiamato dalle Minors è Josh Thole. Catcher che fino alla sua promozione in prima squadra stava battendo in AA .328, terza media più alta dela Estern League.

Manuel ha dichiarato che Thole avrà certamente il suo spazio, che lo vedremo giocare e che si giocherà le sue possibilità.

Josh Thole ha 22 anni. Gli scout lo vedono decisamente pronto con la mazza ma con ancora ampi margini di miglioramento per quel che riguarda un ruolo delicato come quello del ricevitore. Certo è che la situazione dietro al piatto dei Mets non è rosea. Solo Santos si salva ma non si sa neanche fino a che punto questa possa essere stata una stagione fortunata oppure no. Schneider batte .187 e qui mi fermo per pudore.

Staremo a vedere quante possibilità di mettersi in mostra verranno date a questo ragazzo.

wright con il suo nuovo caschettoIntanto riattiviamo David Wright dalla DL. Buon rientro per lui che va 1-3  e sfodara il prototipo del nuovo caschetto che è stato studiato per resistere con più efficacia all’urto con le palle. Alla vista nettamente più grosso è ingombrante dell’altro. Sicuramente esteticamente brutto a vedersi ma come già detto in un altro post questo aspetto è sicuramente irrilevante. La funzionalità è tutta da testare perchè, se è vero che deve proteggere, è altrettanto vero che non può impacciare i movimenti e la visuale del giocatore. Nel box di battuta Wright non è sembrato risentire di alcun impedimento dovuto al casco nuovo ma, per esempio, durante una rubata, il caschetto è saltato appena David ha iniziato la scivolata per arrivare in base. Anche nelle inquadrature in primo piano il casco non sembrava calzare perfettamente sulla testa del corridore.

Ovviamente le mie sono solo considerazioni di uno spettatore “televisivo”, aspettando le dichiarazioni di chi realmente lo ha indossato.

Ultima notizia di oggi. Santana e Perez sono stati operati. Entrambi saranno pronti per lo ST della stagione 2010.

Categories: Regular Season 2009 Tags: