Archive

Archive for October, 2009

che stagione è stata? vol. 1

October 8th, 2009 No comments

il sentimento di tutti i tifosi Mets riassunto in 4 paroleStagione 2009 alle spalle. Termina una delle annate peggiori dal 2003 e termina anche un’agonia che da fine luglio accompagnava le nostre notti insonni.

Chiudiamo al quarto posto di una division vinta per il terzo anno consecutivo dai Phillies, quest’anno però quasi senza nessuna contendente se non i Braves di fine settembre.

Che cosa ci lascia questo 2009 ma soprattutto quali sono le prospettive per il 2010? Proveremo , in due parti, a dare delle risposte.

Il 2009 si apriva con grandissime speranze. A gennaio, subito dopo i Winter Meetings, veniva annunciata la firma di Francisco Rodriguez, super closer free agent proveniente dagli Angels. Si copriva la falla lasciata dal grave infortunio di Billy Wagner. Si è pensato a ricostruire laddove l’anno precedente si erano viste le maggiori lacune, sul bullpen. Quello stesso bullpen che nel 2008 ci aveva complicato se non bloccato la strada verso i PO. Eppure quella squadra era arrivata a 3 sole partite da Philadelphia e ad una sola dai Brewers, vincitori della corsa alla wild card.

Era stato il bullpen, con le sue 29 BS, ad impedire l’approdo in post season. Almeno così sembrava. Ed ecco quindi l’arrivo anche di JJ Putz, closer di Seattle, che si accasa da noi per blindare anche l’ottavo inning e spianare la strada a K-Rod. Per il resto mosse marginali, alla fine il lineup rimane intatto, tutti con un anno in più.

Ed all’inizio le cose sembrano mettersi per il verso gusto. Si fanno pochi punti ma il nostro bullpen sembra essere rinato e blinda le partite. K-Rod ci tiene a galla con le sue salvezze e gli altri sembrano trarne un gran beneficio.

Arriviamo però al punto dolente, in tutti i sensi: gli infortuni. Su questo argomento però non ho intenzione di speculare.

Delgado, Reyes, Beltran, Putz, Santana, Wright, Maine, Niese, Cora, Pagan e Sheffield potrebbero rappresentare l’ossatura di qualsiasi squadra media in MLB. Noi abbiamo dovuto rinunciare a loro per gran parte della stagione se non, come per Josè e Carlos, per tutta. In una division equlibrata, secondo me verso il basso, come poteva essere la NL East una situazione come questa non c’è alcun dubbio che la si paghi.

Ma la mia domanda è un’altra. Siamo sicuri che, con tutti disponibili, con il senno di poi la squadra fosse attrezzata per competere?

Io non ne sarei così certo. Come i più attenti avranno potuto notare nella lista degli infortunati ho volutamente tralasciato Perez. Perchè credo che l’assenza di Oliver non abbia minimamente influito sulle prestazioni della squadra ma soprattutto mi infastidisce che la si sia presa come una “scusa” plausibilie da parte della dirigenza per giustificare il fallimento della stagione.

Ebbene, noi avremmo affrontato le nostre avversarie con una rotazione che vede come numero uno Santana. Il numero due doveva essere Pelfrey, che ben aveva fatto nella parte finale del 2008. Mike invece buca totalmente la stagione e veleggia su oltre 5 di ERA. Al numero 3 il nostro buon Omar vedeva Perez, uno dei fiori all’occhiello della sua offseason. Molto bene. Oliver chiude con 6.82 di ERA e ben 66 IP… e 12 milioni di dollari in tasca. Ma andiamo avanti. Maine, 81.1 IP con 4.43 di ERA, praticamente ha giocato menomato il primo mese di RS e in riabilitazione l’ultimo mese di RS. Aggiungiamoci anche Redding che ad inizio anno aveva vinto il ballottaggio per il quinto spot con Niese e Garcia, e vediamo che anche lui va sopra i 5 di ERA anche se ha lanciato di più degli altri nonostante un periodo passato nel bullpen.

Facendo due calcoli la rotazione iniziale, quella che ci avrebbe dovuto portare ai PO, chiude il 2009 con una media ERA di 4.90. Il solo Santana, pur non nella sua stagione migliore, supera di poco i 3 di media.

Tutto ciò dove ci porta? Ci porta a dire che molto probabilmente le valutazioni fatte in fase di offseason sulla rotazione non sono state abbastanza accurate. Se su Maine è possibile dare a Minaya il beneficio del dubbio, rimane ancora un mistero come abbia potuto credere che Perez potesse (e possa) essere un elemento della rotazione di una contender. Come ha potuto pensare che Pelfrey potesse sostenere il peso di una stagione intera dopo averne giocata decentemente solo mezza in due anni?

Insomma, forse saremmo rimasti in corsa per più tempo senza tutti gli infortuni che hanno bersagliato la squadra ma quel che è certo è che ci sono stati errori strutturali alla base che vanno oltre la sfortuna avuta. E di questo sarà bene tenerne conto per i prossimi anni, purtroppo sempre nelle mani di Minaya.

La prossima volta proveremo a vedere dove sarebbe necessario intervenire per provare ad evitare un’altra stagione come quella appena passata.

Categories: Regular Season 2009 Tags:

end of season

October 4th, 2009 No comments

figueroaEd eccoci finalmente di nuovo qui per commentare questi ultimi giorni di RS. Purtroppo per vari impegni sopravvenuti non sono riuscito a scrivere molto ma i Mets non li ho abbandonati, anzi, li ho seguiti con particolare interesse per vedere quale fosse la strada intrapresa dalla dirigenza in questi due mesi di stagione in cui c’era da pensare a non raggiungere le 100 L e alla stagione 2010.

Siamo all’ultima serie stagionale contro gli Houston Astros, anche loro fuori dai giochi. Per il momento siamo in vantaggio 2-0. grazie a due buone partenze di Maine e Misch. Discreto il nostro lineup con le verifiche per il 2010 in particolare di Thole che continua a trovare molto spazio.

Attendiamo quindi l’ultima partita di questa travagliata stagione, per analizzare l’ultima serie e per iniziare a trarre le conclusione di un 2009 difficile sotto molti punti di vista. Ultimo partente, Figueroa.

Categories: Regular Season 2009 Tags: