Archive

Archive for August, 2012

New York Mets 2 Philadelphia Phillies 3

August 31st, 2012 No comments

Si chiude con una sconfitta l’ultima partita dell’anno giocata dai Mets in quel di Philadelphia. Nonostante un avvio sprint, infatti, i nostri non riescono a mantenere il comando delle operazioni, e perdono con un punteggio speculare a quello del giorno precedente. Ma andiamo con ordine.

Come detto poche righe più su, inizio alla grande dei Metropolitans. Mike Baxter la butta fuori con un leadoff homerun in right field, mandando la pallina in mezzo allo sparuto pubblico locale (ma come, non erano i Phillies ad avere l’unica tifoseria sempre fedele nel bene e nel male?). Stessa scena, ma in left field, un inning dopo grazie a Scott Hairston: altro solo shot (il suo sesto fuoricampo stagione contro i Phillies!) e 2-0 per i Mets.

Nel terzo inning i Phillies accorciano le distanze: doppio di Rollins in esterno destro e il battitore successivo, Frandsen, lo manda a casa con un singoletto. La squadra di casa ottiene un altro punto nel quarto grazie ad un doppio profondo di Wigginton (segna Mayberry Jr) ed il punteggio torna in parità: 2-2.

Il solito Frandsen apre il quinto inning con un doppio, viene mandato in terza da un groundout di Utley e segna su una sac fly di Howard per il 3-2. Quindi: 5 inning, 1 punto segnato ogni inning: i Mets sicuramente daranno filo da torcere ai Phillies. E invece no: dopo questo punto di Frandsen la partita sostanzialmente finisce. I Mets non riescono a rendersi mai minacciosi e l’unico momento veramente interessante è quando Charlie Manuel toglie Rollins, reo di aver dimostrato poca intensità e  lucidità sulle basi. Nessun problema per Papelbon nel nono, alla trentesima salvezza stagionale.

Il futuro

Ultima sfida di Agosto per i Mets questa sera, che aprono una serie da tre contro i Marlins nella storica cornice del Marlins Park (kidding….). Nathan Eovaldi (4-9) sfida R.A. Dickey (16-4).

New York Mets @ Philadelphia Phillies 3-2

August 30th, 2012 No comments

In un altra giornata positiva per Matt Harvey i Mets si ricordano di essere una squadra e vincono la quarta partita consecutiva nonché la seconda serie in pochi giorni.

Il forfait di Hamels all’ultimo momento ci priva di un matchup decisamente interessante ma non possiamo nascondere che questa cosa ha reso sicuramente più semplici le cose per un attacco non proprio esplosivo ieri sera. Non possiamo però non segnalare come anche il pitcher di Philadelphia, l’esordiente Cloyd, ha lanciato nel complesso bene per essere alla sua prima partenza in MLB.

Per Harvey però non sono state solo rose e fiori. L’inizio non è stato dei più incoraggianti quando nel primo inning ha messo i corridori agli angoli e ha subito però solo un punto grazie alla sacfly di Howard che ha spinto a casa Pierre.

Matt non è tipo da piangersi addosso e fin dal secondo inning ha nuovamente iniziato a macinare strike. Alla fine il doppio di Rollins nel secondo che da il vantaggi a Phila è l’ultimo vero pericolo che il nostro giovane pitcher ha concesso ai Phillies.

Ci sono due cose da dire sulla prestazione di Harvey di ieri. La cosa meno buona è il fatto che molte volte, forse troppe, si sia trovato a conto pieno o indietro anche di 3 ball. Dalle Minors si porta dietro questo fardello del controllo e chi lo conosce come noi sa perfettamente che ci sta lavorando. I risultati iniziano a vedersi in termini di numeri (ieri alla fine solo 2 BB concesse) ma nello sviluppo della partita ieri ha rischiato troppo.

La cosa interessante invece è come ieri la fastball di Matt sia stata costantemente sopra i 95 mph, ha toccato spesso i 96 e i 97 con picchi di 98. Mi ha impressionato l’ultima sequenza di lanci con cui ha terminato la sua partita: 97-97-99. Il tutto dopo 6 IP lanciati. Da questo possiamo dedurre che probabilmente il tentativo di rimanere molto alto con la velocità lo ha indotto più volte in errore, quell’errore che dava il vantaggio in termini di ball al battitore.

Alla fine Harvey si prende la sua terza W da quando è salito in MLB mandando strikeout 6 battitori e concedendo, come già detto, solo due BB.

E’ stata anche la serata di Duda, sia in attacco che in difesa. Con la mazza ha fatto finalmente rivedere quella fluidità che lo rende efficace in molte situazioni. Il suo HR da due punti risulterà fondamentale per la vittoria finale. Da LF ha poi effettuato una presa estremamente difficile in un momento molto delicato della partita. Harvey aveva due uomini in base e Howard al piatto. Lo slugger di Phila batte una profondissima palla tra LF e CF. Duda corre verso il muro con la palla alle spalle e quando allunga il braccio per afferrarla se la ritrova nel guanto per un out fondamentale. Per lui anche la prima stolen base della stagione.

Ancora bene Davis che batte due singoli e inizia, anche se è un po’ tardi, a far girare bene la mazza.

Ultima nota ancora una volta per un bullpen perfetto. Edgin, Carson, Rauch e Francisco mantengono il misero punto di vantaggio fino al 27° out e blindano la vittoria.

Questa sera gara 3. Niese vs Kendrick, ore 19.05 italiane.

Categories: Davis, Harvey, Regular Season 2012 Tags:

New York Mets @ Philadelphia Phillies 9-5

August 29th, 2012 No comments

Inizia bene per i Mets la serie contro i Phillies. Nella serata in cui Young regala 4.1 IP decisamente negativi in cui subisce ben 5 punti ci pensa un bullpen in grande forma a tenere la partita in bilico.

Philadelphia parte subito forte approfittando delle indecisioni del nostro partente e nel primo inning assesta un colpo che parrebbe da KO. Ed invece l’attacco gira in maniera decisiva e non permette ai Phillies di scappare. Arrivano infatti l’HR di Baxter e la sacfly di Wright che riportano la partita sul 4-4.  Young sembra davvero non averne e concede anche il punto del 5-4. Tutto da rifare.

Phila va sul velluto fino all’ottavo inning. Entra Bastardo sul monte. Fa due outs ma si porta in dote Wright in prima base che gli aveva concesso Lindblom prima di uscire. Arriva Shoppach al piatto. Ed è la sua serata. Con 2 strike sul conto Bastardo lancia una braking esterna che si abbassa in prossimità del piatto. Kelly gira bene la mazza e colpisce “da sotto” una palla che viaggia verso il LF e cade prima che l’esterno di Phila possa arrivare. Wright aveva iniziato a correre da quando la palla si era staccata dalla mano del pitcher e non ha grandi difficoltà ad arrivare salvo a casa base: 5-5.

Il nostro bulpen incredibilmente tiene e porta la partita la decimo. E colpiamo subito duro. Singolo di Wright che va in prima. Doppio di Davis che porta a casa Wright, ieri sera davvero mattatore sulle basi, Duda con un singolo al centro porta a casa Davis che gli permette di arrivare salvo in seconda e alla fine è di nuovo Shoppach a battere un HR di nuovo in LF che da ai Mets l’ottavo e il nono punto.

Parnell concede solo un singolo ad Utley nella parte bassa del decimo e Mets vincono gara 1.

Questa notte di nuovo sul monte Harvey contro Cloyd e non contro Hamels che non salirà sul monte come annunciato a causa di problemi gastrointestinali. Appuntamento alle 1.05 italiane.

I Mets tornano a vincere una serie: 2-1 agli Astros

August 28th, 2012 No comments

Series win per i Mets, che in una serie da tre partite nel segno dei punteggi bassi riescono ad avere la meglio dei derelitti Astros per 2-1 in quel di Flushing Meadows, NY.

Gara 1 sarà ricordata soprattutto per il fuoricampo di David Wright nel quarto inning. Non solo è stato l’unico punto dei Mets in tutta la partita, ma è stato anche il 200esimo fuoricampo di David in carriera e, ovviamente, con la casacca dei Mets. Diventa così il terzo giocatore di sempre a raggiungere quota 200 nel Queens, andando a fare compagnia a Darryl Strawberry (252) e Mike Piazza (220), ma di questo ha già abbondantemente parlato Andrea nel suo articolo. Parlando della partita, gli Astros hanno messo a referto due punti nel secondo: il primo su un doppio di Barnes (Snyder a segno), il secondo su un altra battuta da due basi, questa volta ad opera del pitcher Lyles (a segno proprio Barnes). Dopo la parentesi del fuoricampo di Wright, come detto, Niese ha tenuto bene fino al settimo, quando ha concesso un fuoricampo a Tyler Green per il definitivo 3-1 che ha chiuso la partita.

Gara 2 ha visto il ritorno alla vittoria dei Mets e di R.A. Dickey, arrivato a quota 16 in stagione. E’ stato proprio lui ad aprire le danze, con un infield hit che ha portato a casa Cedeno nel quarto inning. Nel sesto i Mets hanno poi allungato con l’improbabile solo shot di Justin Turner (al primo fuoricampo stagionale) prima di assistere al tentativo di comeback degli Astros, fortunatamente limitato ad un singolo punto entrato su lancio pazzo di Dickey nel settimo. Un inning dopo ci ha pensato Jason Bay (no, non è un refuso) a chiudere la sfida con un RBI single che ha mandato a casa Hairston dopo una simpatica striscia di 0 su 14 al piatto per il nostro eroe canadese. La salvezza è andata a Frank Francisco.

La partita più emozionante del fine settimana è pero stata, senza dubbio, Gara 3. Jeremy Hefner lancia benissimo, ma l’unico punto in suo supporto arriva nel quarto inning, con un solo shot di Ike Davis. Un out dopo l’altro, il nostro eroe arriva alla parte alta del nono con la chance di un complete game shutout. L’inning inizia però male, con una valida interna del pinch hitter Altuve, il quale in seguito ruba la seconda. Il battitore seguente, Marwin Gonzalez, batte una flyball verso Lucas Duda. Il nostro però la gioca malissimo e gli Astros pareggiano. Addio shutout e partita ad un passo dal disastro. Per fortuna lo stesso Duda si riscatta una manciata di battitori dopo, eliminando al piatto proprio Marwin Gonzalez, che viene espulso per proteste. E’ una giocata fondamentale, perché nell’inning seguente, dopo l’out di David Wright, Ike spara il secondo fuoricampo della sua giornata, regalando la vittoria ai Mets con un memorabile walkoff.

Il futuro

Questa appena terminata sarà l’ultima serie contro gli Astros per un bel po’ di tempo. Infatti la squadra texana è in partenza per l’American League West nel 2013, quindi le chance di incontrarla in una serie saranno ben poche. Per quanto riguarda il futuro immediato, invece, i nostri sono attesi da stanotte in quel di Philadelphia per una serie da tre contro i locali. Chris Young (3-7) vs Vance Worley (6-9) il matchup inaugurale.

200 HR per David!

August 25th, 2012 No comments

Ieri sera, contro gli Houston Astros, David Wright ha battuto il suo 200° HR in carriera con la maglia dei Mets diventando così il terzo giocatore nella storia della franchigia a raggiungere questa soglia. Davanti a lui solo miti come Darryl Strawberry con 252 e Mike Piazza con 220.

Qui il 200°

Categories: Regular Season 2012, Wright Tags:

Sweep da quattro

August 24th, 2012 No comments

Che cosa si può dire dopo una serie come quella contro i Colorado Rockies? Probabilmente poco e niente perché sembra di nuovo un film già visto. La pochezza dell’attacco e un bullpen inguardabile sono ormai una costante da quando è ripreso il campionato dopo la pausa dell’ASG.

Abbiamo segnato solo 5 punti in 4 partite affrontando lanciatori che, con tutto il rispetto, non sembravano così irresistibili. Ma probabilmente sono le motivazioni che sono venute a mancare. Vedere gente come Wright e Davis andare k il più delle volte che arrivavano nel box non è un bel vedere. E poi quanti corridori lasciati sulle basi in momenti anche importanti.

Questa serie ha definitivamente chiuso la stagione 2012. Ha definitivamente messo una pietra sopra questo 2012 di transizione. Si perché fin dall’inizio questo 2012 doveva esserlo. Ma un inizio scoppiettante, forse troppo al di sopra del reale valore dei giocatori, aveva fatto pensare ad una stagione con qualche piccola soddisfazione in più.

Ed invece siamo qui a dover vedere un bullpen che brucia partenze al limite dell’ottimo e di un attacco che non è in grado di dare un minimo di supporto ad un giovanotto che esordisce in MLB con 7 IP, 9SO e nessun punto subito. Non sono vittorie che cambierebbero la classifica ma è ormai il momento di pensare alla squadra 2013. Onestamente, quanti di coloro che sono sul 25 man roster si potrebbero rivedere l’anno prossimo. E non parliamo di contratti in essere ma di rendimento sul campo. Rispondo io: pochi.

Prendiamo uno sweep da quattro partite da una squadra che sta facendo fatica come noi. Ma lo facciamo senza combattere e senza mettere in campo la benché minima resistenza.

Ma stiamo lavorando per il futuro. Matt HarveyCollin McHugh hanno regalato due gemme in questo sweep tristissimo. Matt sta confermando che in MLB ci può stare. Ha molti margini di miglioramento ma ha di nuovo dimostrato di poter gestire al meglio il lineup avversario. Collin, per lui era la prima volta ma se il buongiorno si vede dal mattino…

Da questa sera tre partite contro gli Astros, sempre al City Field. Partiranno alle 1.10 italiane Niese vs Lyles.

Categories: Harvey, McHugh, Regular Season 2012 Tags:

Colorado Rockies @ New York Mets 3-1

August 21st, 2012 No comments

Parte male la serie contro i Colorado Rockies. Un sconfitta pesante non tanto nel punteggio quanto nel morale perché nel pieno della battaglia la squadra si ammorbidisce e lascia campo libero agli avversari.

Dickey sul monte sfodera l’ennesima ottima prestazione di questa annata. Quasi perfetto nei suoi 7 IP. Lascia solo 3 valide agli avversari ma purtroppo una di queste è un HR di Colvin che lo castiga probabilmente oltre i suoi demeriti. 6 SO e 2 BB completano una linea molto positiva. Ma la ricerca di Dickey della 16° W stagionale si infrange sulle mazze dei suoi compagni. Un attacco capace di concretizzare davvero molto poco nonostante lo stesso numero di valide battute degli avversari. Wright batte il suo 36° doppio e Baxter il suo 12°. Nel mezzo solo un RBI di Murphy per l’unico punto portato a casa dai Mets.

Nell’ottavo Dickey lascia il monte a Edgin che non è in serata e permette ai Rockies di prendere vantaggio. E qui ci sarebbe da aprire una parentesi. R.A ha appena terminato di lanciare il settimo alto e sembra perfettamente in controllo con i suoi 99 lanci. Come sappiamo la knukleball permette, se tutto funziona, una resistenza maggiore del pitcher rispetto a coloro che lanciano in odo “normale”. Infatti nel settimo basso Dickey è on deck, pronto per andare nel box e quindi pronto a rientrare anche per l’ottavo. Ma succede che i Rockies decidano di togliere il destro Moscoso dopo che quest’ultimo aveva concesso la BB a Torres, per inserire il mancino Brothers prima del turno di battuta di Thole che contro i mancini soffre. Collins non ci sta e chiama a colloquio Dickey, già con il caschetto in testa, per comunicargli che sarebbe intenzionato a mettere dentro Schoppach (contro un mancino). Ma Schoppach non ha mai ricevuto la knukle di Dickey e quindi il nostro partente deve uscire.

Ora, con il senno di poi è chiaro che è facile criticare Collins perchè Schoppach è andato K e Edgin, entrato al posto di R.A, ha concesso il punto del vantaggio ai Rockies. E’ altrettanto vero che non stai facendo entrare un giocatore che sta battendo .400 in stagione  e sul 1-1 è difficile decidere di far scendere un Dickey come quello di ieri sera. Collins ha voluto rischiare per provare a vincerla in quel momento. Ma gli è andata male e ha perso. Dickey non sembrava neanche molto convinto della scelta. Un altro inning lo avrebbe dato sicuramente.

Rauch manda avanti Colorado di due punti fino a quando Betancourt chiude il match sul 3-1.

Questa notte gara 2: Chacin vs Young, ore 1.10 italiane.

New York Mets 2 Washington Nationals 5

August 20th, 2012 No comments

Altra serie persa per i Mets, a causa della sconfitta rimediata in Gara 3 contro i Washington Nationals ieri sera al Nationals Park.

Sul monte sfida fra Gio Gonzalez e Jeremy Hefner, anche se i due pitcher e le rispettive squadre devono aspettare due ore e mezza prima di poter effettuare il primo lancio, a causa di un temporale abbattutosi sullo stadio. Finita la pioggia e tolto il tarp, sono stati i Nationals a partire alla grande. Nella parte bassa del secondo hanno aperto il punteggio grazie ad un 2-run shot di Danny Espinosa in esterno sinistro, mentre un inning dopo è stato Bryce Harper, con un triplo, a mandare a casa Jayson Werth. Il battitore seguente, Zimmerman, infierisce con una volata in esterno sinistro giocata in maniera discutibile da Bay, ed è 4-0. Nella bassa del quinto Harper arrotonda il punteggio con un leadoff solo home run in esterno destro che vale il 5-0.

I Mets, dopo aver sprecato un uomo in terza con zero out nella parte alta del quarto, segnano grazie ad un groundout di Bay nel sesto (segna Davis) e poi nell’ottavo inning con un singolo di Kelly Shoppach, che manda a casa Cedeno. E nient’altro. Da segnalare l’espulsione di Daniel Murphy per proteste proprio durante l’ottavo inning. Tyler Clippard ottiene la salvezza.

Il futuro

Stasera si torna al Citi Field per sfidare i Rockies. Sul monte R.A. Dickey (15-4) e Alex White (2-6) 

New York Mets @ Washington Nationals 2-0

August 19th, 2012 No comments

Arriva una bella vittoria in gara 2 contro i Nationals. Un bellissimo pitching duel tra Niese e Jackson si decide con la vittoria del primo che sfrutta il 22° HR stagionale di Ike Davis e difende il vantaggio grazie anche all’aiuto di un bullpen perfetto nei nomi di Rauch e Francisco.

Si arrivava da una gara 1 nettamente vinta dai nostri avversari che si dimostravano in forma, come chiaramente dice la classifica, e che non avevano remore a colpire duro nuovamente Santana. 6-4 il risultato finale nonostante il primo HR in maglia Mets di Kelly Shoppach.

Niese era quindi chiamato ad una prova importante per non perdere l’ennesima serie dopo appena 2 partite.  Jon non deludeva le attese ed era un dominio del lineup avversario. Solo 5 H subite e bene 7 SO per nessun ER. Una linea che dava a Niese la sua decima vittoria di questo 2012 e faceva scendere la sua ERA perentoriamente a 3,49. Non si può però non citare il pitcher avversario, Edwin Jackson, che ha tenuto duro sul monte per 7IP battagliando al meglio con il nostro giovane pitcher. Jackson ha avuto la sfortuna di sbagliare solo due lanci. Uno nel primo inning su cui Baxter ha battuto un triplo e uno nel settimo quando Davis l’ha sparata oltre le recinzioni portando a casa anche Wright arrivato in base grazie ad una BB.

Attacco dei Mets comunque rivedibile con sole 3 valide battute e ben 11 SO subiti da Jackson. Come detto, solo Baxter e Davis (alla fine due volte in base) sono riusciti a leggere i lanci di Jackson anche se in realtà lo stesso Baxter è andato K 3 volte nei seguenti turni di battuta. Come anche Torres, 3 K e totalmente impalpabile al piatto, come eravamo abituati a vederlo nella prima parte della stagione. Wright è in un momento di flessione ma riesce comunque a mantenere alta la OBP ed è un buon segnale anche se da lui ci si aspetta qualcosa in più.

Ultima nota per Francisco che finalmente riesce a lanciare come vorrebbe e in 14 lanci chiude il nono inning salvando la W di Niese e portando a casa la 20° salvezza stagionale.

Questa sera gara 3, Hefner vs Gonzalez, ore 19.35 ora italiana.

New York Mets @ Cincinnati Reds 8-4

August 17th, 2012 No comments

Matt Harvey da un calcio per una notte ai problemi dei Mets e sfodera una prestazione decisamente solida che permette a New York di ritornare alla vittoria anche se si perde nuovamente una serie.

Diversi gli spunti che darà questa partita. Harvey stupisce con i suoi 7.2 IP con sole 4 valide subite, 5SO e, cosa fondamentale, solo 1 BB concessa. Sempre in controllo dei suoi lanci ed in particolare di quella fastball che con il suo movimento molto spesso inganna il battitore. La cosa  che colpisce in particolare è la sua capacità di giocare ai margini della zona. Di comprendere in fretta il limite che da l’arbitro di casa base e di utilizzarlo in modo ottimo. Al contrario della sua ultima uscita Matt non si scompone. Decide come lanciare e lancia. E i risultati si sono visti. Esce dopo 7.2 IP con 89 lancio e non in una situazione particolarmente intricata.

Entra Parnell e chiude l’ottavo inning con un K su Phillips. Evidentemente Collins non si sentiva di far affrontare ad Harvey già stanco un battitore temibile come il seconda base dei Reds con 2 uomini in base.

Era anche l’esordio di Kelly Shoppach in maglia Mets. Luci ed ombre sulla sua prestazione. Va 0-3, conquista una BB e arriva salvo in prima su un errore della difesa. In entrambi i casi arriverà salvo a casa base. In difesa gioca come sa, guida Harvey sui lanci ed evidentemente un po’ di merito della buona prestazione di Matt va dato anche a lui.

L’attacco gira bene e mette il nostro partente nelle condizioni ideali per portare avanti la partita. Ci sono da registrare il singolo e l’HR di Jason Bay, ormai cosa rara, che di certo non riqualificano una stagione più che deludente ma regalano un sorriso a tifosi e giocatore per almeno un giorno.

Davis rimane l’incognita di questo 2012, o batte HR o va K. La sue media battuta ridicola fa da contraltare ai suoi 21 HR stagionali anche se il 25% di K% è un numero troppo alto anche per Ike.

Anche Harvey partecipa alla costruzione della vittoria non solo dal monte ma anche con la mazza. Per lui un doppio profondissimo che porta a casa 2 i due punti che danno il là alla scorpacciata dei Mets.

Come al solito le note dolenti dobbiamo registrarle all’interno del bullpen. Se Parnell, come abbia detto, compie il suo dovere eliminando l’ultimo battitore dell’ottavo inning non possiamo di certo dire lo stesso di Frank Francisco. il nostro closer rientrato dalla DL da pochi giorni non riesce ad essere più incisivo. Nel nono elimina 2 battitori ma subisce l’HR di Ludwick e altri 2 ER per un totale di 3ER che rischiano seriamente di riportare in partita una squadra come i Reds, potenzialmente capaci di simili rimonte. Tocca di nuovo a Rauch entrare per un ultimo out che da la salvezza a John e non, ovviamente, a Frank. Francisco vola così a 6.25 di ERA che se per un rilievo non è un dato così indicativo di certo non fa dormire sonni tranquilli in proiezione 2013.

Questa notte inizia un’altra serie molto interessante quanto complicata. A Washington contro i lanciatissimi Nationals salirà sul monte Santana per la prima partenza dopo il disastro del post DL. Contro di lui Detwiler. Appuntamento all’1.05 ora italiana.

Categories: Bay, Davis, Harvey, Regular Season 2012, Shoppach Tags: