Archive

Archive for February, 2013

Wheeler protagonista della prima di ST

February 23rd, 2013 No comments

ny_a_zwheeler1_sy_300Ed alla fine arriva. Arriva sempre. La prima partita di Spring Training. Come se fosse gara 7 delle World Series. A fine febbraio. Ma vuol dire che il baseball è tornato e l’entusiasmo che scatena è fondamentale.

I Mets iniziano contro i Nationals. Contro Strasburg. e se fa strano vedere il tabellino delle valide di Wright fermo a zero da fiducia constatare che Tejada, il capitano Kirk, Powell e Turner fanno il loro dovere battendone una a testa. In particolare il nostro SS la butta alle stelle per un two runs homer che mette il sorriso sulle facce di tutti. Bene anche Byrd con un singolo e un doppio.

Ma decisamente bene ha fatto sul monte Zack Wheeler, forse il più atteso del parco lanciatori alternati oggi da Collins. Wheeler lancia 2 inning con 2 SO, 1 valida subita e una sola BB. Velocità ottima che variava tra le 94 e 96 miglia orarie. Scende dal monte con 30 lanci dei quali 19 strike.

I commenti positivi su di lui si sprecano anche se era solo una partita di Spring Training. Lo stesso Wheeler ha dichiarato che non è mai stato troppo nervoso e che si è sciolto dopo i primi due battitori affrontati.

Lusinghiero il commento di Harper: ” E’ eccitante da guardare Zack. Ha una stuff notevole. Tra lui e Harvey loro hanno due giovani pitchers che possono davvero tirare forte e hanno un potenziale sviluppo sui lanci secondari molto buono“.

Il risultato, per quel che può contare, è stato 5-3 per i Mets.

Categories: Spring Training 2013, Tejada, Wheeler Tags:

Pitchers and Catchers, si comincia!

February 11th, 2013 3 comments

555929_10151230518862109_1973313629_n

Inizia ufficialmente oggi lo Spring Training anche se molti dei ragazzi erano già arrivati a PSL. Ricevitori e lanciatori si ritrovano per primi per avere più tempo di affinare la loro intesa. Intanto vi riportiamo di seguito l’elenco completo di tutti gli invitati allo Spring Training:

1. Jordany Valdespin, if/of

2. Justin Turner, if/of

3. Omar Quintanilla, ss

4. Collin Cowgill, of

5. David Wright, 3b

6. Marlon Byrd, of

9. Kirk Nieuwenhuis, of

11. Ruben Tejada, ss

12. Brandon Hicks, if

15. Travid d’Arnaud, c

16. Brian Bixler, if/of

19. Zach Lutz, if/of

20. Anthony Recker, c

21. Lucas Duda, lf

22. Landon Powell, c

23. Mike Baxter, of

27. Jeurys Familia, rhp

28. Daniel Murphy, 2b

29. Ike Davis, 1b

30. LaTroy Hawkins, rhp

32. Jenrry Mejia, rhp

33. Matt Harvey, rhp

34. Brandon Lyon, rhp

35. Dillon Gee, rhp

36. Collin McHugh, rhp

38. Shaun Marcum, rhp

39. Bobby Parnell, rhp

40. Tim Byrdak, lhp

44. John Buck, c

46. Greg Burke, rhp

47. Aaron Laffey, lhp

48. Frank Francisco, rhp

49. Jonathon Niese, lhp

50. Scott Atchison, rhp

52. Carlos Torres, rhp

53. Jeremy Hefner, rhp

55. Pedro Feliciano, lhp

56. Scott Rice, lhp

57. Johan Santana, lhp

58. Cesar Puello, of

60. Darin Gorski, lhp

61. Wilmer Flores, 3b/2b

62. Elvin Ramirez, rhp

63. Juan Lagares, of

64. Reese Havens, 2b

65. Zack Wheeler, rhp

66. Josh Edgin, lhp

68. Matt den Dekker, cf

70. Wilfredo Tovar, ss

72. Juan Centeno, c

73. Robert Carson, lhp

76. Josh Satin, if

77. Andrew Brown, of

80. Jamie Hoffmann, of

– Hansel Robles, rhp

– Gonzalez Germen, rhp

– Rafael Montero, rhp

– Cory Mazzoni, rhp

 

Categories: Spring Training 2013 Tags:

The Bourn Identity

February 2nd, 2013 3 comments

I Mets e Michael Bourn. Un matrimonio dapprima nemmeno lontanamente pensabile, poi diventato possibile, ora sospeso in una situazione di grande incertezza. Tutta “colpa” del nuovo CBA, di una scelta di compensazione e di una mancata firma. Ma andiamo con ordine.

Michael Bourn ha trascorso parte del 2011 e tutto il 2012 nelle fila degli Atlanta Braves. Al termine del suo contratto, la franchigia della Georgia gli ha offerto in arbitration un contratto da 13.3 milioni per 1 anno. Questo perché, con le nuove regole del CBA, per ricevere una pick di compensazione è necessario offrire al proprio giocatore in scadenza un contratto uguale o superiore alla media dei 125 contratti più ricchi in MLB. Nel momento esatto in cui Bourn ha declinato la ricca offerta di Atlanta, i Braves hanno avuto la certezza di ricevere la prima scelta della squadra che lo avrebbe firmato. A patto, ovviamente, che la squadra non fosse una delle prime 10 a scegliere nel Draft 2013. Le prime 10 pick, infatti, sono protette nel nuovo CBA.

Qui sorge il problema che tanto sta creando grattacapi a Sandy Alderson e soci. I Mets in teoria avrebbero dovuto avere la decima scelta assoluta. L’ultima protetta, quindi, che avrebbe permesso loro di firmare Bourn senza troppi pensieri: avrebbero dovuto cedere una scelta ai Braves, ma non la loro prima assoluta. Però, c’è un però. Nel corso del Draft 2o12, i Pittsburgh Pirates hanno selezionato Mark Appel alla numero 8. Purtroppo, Appel e i Pirates non sono riusciti a trovare un accordo, dando ai gialloneri il diritto ad una pick di compensazione in questo nuovo Draft. Il problema è che la pick assegnata ai Pirates, la numero 9, fa “scivolare” i Mets fuori dalla top 10 e quindi fuori dalle scelte protette. Ed ecco che la firma di Bourn diventa complicata.

La linea adottata dalla dirigenza è stata corretta ad avviso di chi scrive: per nessuna ragione verrà sacrificata la scelta. Però è stata chiesta chiarezza alla MLB. La lega ha risposto in maniera quanto mai enigmatica: prima i Mets dovranno firmare Bourn, poi sarà comunicato se potranno tenere o meno la scelta. Non il massimo della vita per Sandy e compagnia, che assolutamente non se la sentono di rischiare.

C’è poi un altro nodo non indifferente da sciogliere: il contratto da dare a Bourn. Boras ha espresso chiaramente la volontà di ottenere un contratto di 5 anni per il suo assistito, cosa che appare improbabile possa accadere data la politica anti-contrattoni di Sandy per i giocatori dai 30 anni in su (e Bourn è un classe ’82). Ci sono speranze per un contratto da tre anni con eventuali clausole per il futuro, ma non c’è ancora nulla di chiaro e definito.

Insomma, la vicenda Bourn è piena di questioni da risolvere, alcune delle quali decisamente complicate. L’idea che ci siamo fatti è che probabilmente l’esterno non vestirà la casacca dei Mets la prossima stagione. Quel che però è certo è che, nel caso in cui la MLB dovesse dichiarare protetta la scelta dei Mets, le cose potrebbero cambiare in maniera alquanto repentina.

Categories: Alderson, Mercato, Offseason, Uncategorized Tags: