Archive

Archive for March 17th, 2014

Pensieri Sparsi Spring Training

March 17th, 2014 No comments
Pensieri Sparsi Spring Training

Pensieri Sparsi Spring Training

Quindici giorni di Spring Training possono dare indicazioni importanti? Forse no, ma a ben guardare qualcosa la possono comunque dire. Possono dirti che il tempo per Ruben Tejada si sta esaurendo o è finito del tutto, che i problemi di Ike Davis persistono, che i nostri giovani Pitcher del futuro (Syndergaard e Montero) ci fanno già sognare ad occhi aperti nel presente, che di Matsusaka ci possiamo fidare il giusto, che Lannan quantomeno sembra più affidabile.  Tejada non sta avendo un bello Spring Training, palesa i soli limiti sia in battuta che in difesa (4 errori difensivi in 8 gare di Spring!). Possiamo davvero partire con lui da SS nell’Opening Day? La mia risposta è no: non abbiamo colmato la lacuna nel suo ruolo durante il mercato ma in casa abbiamo comunque di meglio. L’opzione migliore in questo momento potrebbe essere quella di dare a Wilmer Flores la chance di partenza. Sarebbe una soluzione accettabile, un compromesso decente. Quello che è certo però è che Ruben Tejada non può essere il nostro shortstop per l’opening day e non può esserlo per la stagione. L’altro ruolo a noi indigesto, per ora, è quello di 1B; anche qui stesso discorso, possiamo partire con Ike Davis? Infortunio a parte, che sta costringendo Ike a star fuori, le sue prestazioni non sembrano all’altezza e si sono dimostrate in linea con la passata stagione e questo non è un bene. Satin è un giocatore onesto, discreto nelle due fasi del gioco, non un top ma almeno va in base spesso, non ti danneggia e può risultare un’opzione affidabile nel lungo periodo. Non abbiamo altre alternative ma queste soluzioni a mio avviso possono essere le più adeguate. Fatemi spendere due parole per Juan Lagares: il ragazzo mi piace, sta brillando in campo, va in base quasi ogni partita e ci delizia con giocate difensive di assoluto livello. Ovvio, deve dimostrare più continuità durante la stagione ma bisogna necessariamente considerarlo un punto fermo da qui in avanti. Stanno brillando anche den Dekker e Kirk Nieuwenhuis esterni non più giovanissimi che forse hanno ancora qualcosa da dimostrare o forse è solo “spring”, il tempo ci chiarirà. Questione bullpen (o “bullone” come piace dire a me). In questi ultimi anni è sempre stato un punto interrogativo. Jose Valverde, Gonzalez Germen e Kyle Farnsworth non sembrano dare grandi garanzie; Carlos Torres, Scott Rice e Jeurys Familia hanno tappato qualche buco, mentre Josh Edgin è stato tagliato per mancanza di talento, diciamo così. Per fortuna c’è e ci sarà Bobby Parnell e sarà pronto per una stagione sui livelli di quella passata e poi c’è Vic Black, acquistato dai Pirates lo scorso agosto, ha fatto intravedere qualcosa di buono e forse sarà lui la chiave del successo del nostro “bullone”: sembra solido, senza paura, pronto in caso di necessità, quello che i vari Rauch, Atchison e Hawkins non sono stati in questi anni. Deve fare ancora uno step e forse solo un anno pieno di Mlb ad alti livelli te lo può dare. A dispetto del tuo cognome, fiducia Vic!!!

 

Categories: Spring Training 2014 Tags: