Home > Flores, Niese, Regular Season 2014 > Esordi e movimenti nel roster

Esordi e movimenti nel roster

Montero durante il suo esordio al City

Montero durante il suo esordio al City

Qualche considerazione sugli ultimi cambiamenti a roster, sulla rotazione partenti e come dovrebbe essere: si guarda al futuro con energia, freschezza e giovani o almeno è quello che ci auguriamo tutti.

Retrocesso Satin, promosso Flores, Mejia “esiliato” nel bullpen e chissà che non possa diventare un closer (potrebbe essere una grande mossa viste le difficoltà che abbiamo palesato, da noi di New York Mets Italian auspicata da tempo) e la chiamata di Jacob deGrom, per ora in aiuto al bullpen.

Dillon Gee e Jon Niese non danno cenni di cedimento, anzi: il primo è uno dei migliori lanciatori di questo primo mese e mezzo di regular season, in grande controllo di tutti i suoi lanci. A meno che non ci si privi di lui con qualche trade resta il punto di riferimento.

Niese è, almeno per me, uno dei migliori lanciatori della National League, senza picchi enormi ma è solido e stabile e possiamo farci affidamento sempre.
Poi c’è Zack Wheeler, qualcuno sta iniziando ad avere più di qualche dubbio sul ragazzo. Più di qualche difetto c’è e per ora non si vedono grandi miglioramenti ma il tempo gioca a suo favore, è giovanissimo e una gestione magari più oculata del nostro manager Collins potrebbe aiutare. Fiducia!

Ora veniamo al futuro: Rafael Montero, Jacob deGrom, Noah Syndergaard.
Rafael ha fatto il suo debutto al City contro Tanaka (mission impossible).
Debutto discreto: il suo primo strikeout l’ha ottenuto contro Jeter, piuttosto speciale no?
Lancia 6 inning concedendo 5 valide, con 2 home run, 2 basi ball e 3 strike out.
Le prime impressioni sono di un ragazzo che può e deve ancora migliorare tanto, ma già quello che fa intravedere adesso ci autorizza ad essere fiduciosi nelle sue prossime partente: osservato speciale!

Anche per Jacob deGrom esordio in casa contro gli Yankees:
Assolutamente brillante, efficace, faccia da veterano, splendido esordio che solo un attacco sterile e qualche errore di squadra non hanno permesso al nostro ragazzo di portare a casa la sua prima vittoria in MLB. In più ha battuto una valida (eravamo 0-64 coi pitcher). Se posso spingermi oltre, mi ha ricordato una delle tante uscite di Harvey dello scorso anno. Lancia 7 inning con solo 4 valide subite, 2 basi ball e 6 strike out.
Avanti così Jacob, io sono già innamorato di te.
Cosa si può dire invece di Noah? potenzialità impressionanti, talento incredibile così come Montero, abbiamo acquistato Colon forse per permettergli di migliorare ancora e con calma ma non c’è dubbio che su di lui si nutrono aspettative altissime e chissà che possa fare il debutto in MLB questa stagione.

Insomma, abbiamo in casa il futuro della franchigia, ci aspettiamo che germoglino il prima possibile.
P.S. Non ho menzionato Matt Harvey, in ripresa dopo l’operazione al braccio, solo perché è un superuomo e non fa parte dei comuni mortali. Aspettiamo il suo rientro con ansia, sicuri che sarà ancora il Matt che abbiamo imparato ad amare.


Categories: Flores, Niese, Regular Season 2014 Tags:
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.