Archive

Archive for the ‘Davis’ Category

I Mets si riprendono: 2-1 nella serie contro Cincinnati

April 10th, 2014 No comments

Dopo il disastroso sweep subito nella serie d’apertura contro i Nationals, buona prova dei Mets che si rimettono in carreggiata con una convincente series win contro i Reds.

In Gara 1, vero mattatore della serata è Lucas Duda. Il giorno dopo essere stato eletto (per ora) come prima base titolare, il nostro eroe spara due fuoricampo per il quinto multi-HR game della sua carriera. Mejia lancia in maniera convincente (anche se 5 BB sono un po’ troppe) e il bullpen per una vota non fa disastri. Valverde concede una BB e una H ma ottiene la prima salvezza con la casacca Mets.

Gara 2 è invece tutta di Ike Davis. Ma andiamo con ordine. Tutti i punti della partita entrano su fuoricampo. Apre le danze il solo shot di Ludwick nel quinto, ma nel sesto arriva la risposta dei Mets: 2-run jack di Granderson e 2-1. Nell’ottavo inning, altro 2-run shot, questa volta di Phillips, e Reds avanti 3-2. Sembra tutto perso, ma i Mets riescono a riempire le basi nel nono, grazie anche ad una ottima chiamata di Collins che vince un challenge fondamentale su un out chiamato a Lagares in seconda base. Il replay da ragione al nostro skipper e i Mets caricano le basi. Ike Davis, chiamato al piatto come pinch hitter, non spreca tempo: battuta profondissima e walk-off grand slam nel delirio generale: 6-3 per i Mets.

Purtroppo i Mets non riescono ad ottenere lo sweep in Gara 3. Arriva la sconfitta per 2-1 nella gara del rientro di Jon Niese dopo lo stint in DL. Purtroppo i Mets non riescono a capitalizzare alcune occasioni e sprecano il vantaggio iniziale di 1-0 ottenuto nel secondo inning grazie all’RBI single di Lagares. I Reds vincono la partita nel sesto: una sac fly di Votto e, sul battitore successivo, un RBI single di Ludwick sono tutto ciò che serve al team dell’Ohio per portare a casa la W. Da segnalare un disastroso nono inning nel quale Wright e Davis vanno K senza nemmeno mostrare un briciolo di pazienza e Granderson batte un innocuo groundout.

New York Mets @ Washington Nationals 3-2

September 1st, 2013 No comments
Dillon Gee

Dillon Gee

Ancora un’altra gemma per Dillon Gee che concede nuovamente ai suo compagni di aggiudicarsi una bella vittoria in gara 1 contro i Nationals.

7.2 ip di altissima intensità che confermano come il ragazzo, una volta risolti i suoi problemi fisici, stia migliorando a vista d’occhio. Solo 6 valide concesse e soli 2 punti per il lineup avversario che portano la sua ERA a 3,63 e il suo record per la prima volta nell’anno è positivo a favore delle W rispetto alle L.

I Mets però partono subito in svantaggio. Nel terzo inning Ramos colpisce duro e batte l’HR che da il vantaggio ai Nats. L’attacco fatica a concretizzare contro un buon Zimmermann. Ma nel quarto inning arriva il nono Hr stagionale per Ike Davis che sfrutta anche l’arrivo in base di un Murphy nuovamente scatenato.

Gee e Zimmermann portano la partita fino all’ottavo inning quando Brown per i Mets batte un rbi che porta a casa ancora Murphy per il punto del 3-1 mentre Lombardozzi batte il secondo hr di giornata per i Nats che accorcia il vantaggio.

Per chiudere la partita Collins si affida nuovamente a Hawkins che questa volta non delude e difende il risicato vantaggio.

Categories: Davis, Gee, Regular Season 2013 Tags:

Detroit Tigers @ New York Mets 3-0

August 25th, 2013 No comments
Ike Davis è stato l'unico ad impensierire Scherzer

Ike Davis è stato l’unico ad impensierire Scherzer

Era la partita delle stelle. Sul monte si sfidavano due dei pitchers più dominanti della stagione. Matt Harvey e Max Scherzer danno vita ad un bel duello che sarà vinto dal pitcher di Detroit ma che non lesinerà emozioni.

Harvey è quello che andrà più in difficoltà. Alla fine della sua performance saranno ben 13 le valide subite, anche se di queste ben 11 sono solo singoli. E’ chiaro che il maggior talento del lineup di Detroit ha influito sull’esito della partita dando pochissimo respiro a Matt. Dal canto suo Scherzer nei primi 5 inning concede davvero poco al nostro attacco. Lo impensierisce soltanto un doppio e un singolo di Davis fini a se stessi.

Harvey va in difficoltà nel secondo inning quando in pratica si decide la partita. E’ proprio Scherzer a battere il doppio che porta a casa Dirks per il punto del vantaggio Detroit. I Tigers toccano con un certa continuità Harvey che concede un infield single a Jackson che Quintanilla non riesce a commutare in out. Pena, arrivato in terza, porta a 2 i punti per gli ospiti.

Da qui inizia una partita diversa di Harvey. E’ vero che concede molto dal punto di vista delle valide ma è altrettanto vero che non da mai la sensazione di andare nuovamente in difficoltà. Ottiene 4 SO importanti in momenti particolari della partita. Insomma ritorna ad essere quello che normalmente siamo abituati a vedere.

Ed è un segnale molto buono se pensiamo che queste sono le partite che aiutano a crescere un pitcher giovane come lui che non smette di lottare. Va in difficoltà ma grazie al talento reagisce e lo fa nel migliore dei modi.

Esce dopo 6.2 ip fra gli applausi dei 35 mila del City Field.

Entra Germen che ben si comporta per più di un inning anche se prima di uscire mette Jackson in terza con un solo out. Feliciano non riesce ad evitare la sacfly di Kelly e i Tigers fissano il punteggio sul 3-0.

Attacco non pervenuto con sole 3 valide battute e ben 12 SO subiti. Unico acuto che avrebbe potuto dare una svolta alla partita arriva nel sesto inning quando Scherzer riempie le basi con 1 out ma Lagares si fa mettere K e Buck, come al solito, spara un pop altissimo facile preda della difesa dei Tigers. Desolante.

Questa sera Gee contro Porcello per evitare uno sweep casalingo.

 

Categories: Davis, Harvey, Regular Season 2013 Tags:

Colorado Rockies – New York Mets 2-3

August 8th, 2013 No comments
Lagares, 1 triplo, 1 singolo e 3 rbi

Lagares, 1 triplo, 1 singolo e 3 rbi

Quando si dice una gara spettacolare. Inizia all’insegna della suspance la serie contro i Colorado Rockies.

Mejia sale sul monte per i Mets per cercare di confermare le ottime impressioni delle precedenti uscite. E tira fuori dal cilindro una solida prestazione che permette ai Mets di rimanere in partita fino all’ottavo inning.

Lancia per 5.1 inning a conferma del fatto che in questo momento la cosa che gli manca maggiormente è un po’ di resistenza e profondità. All’inizio della partita è praticamente dominante. Cala in fretta però e concede i due punti agli avversari che nel sesto pareggiano i due punti che il triplo di Lagares aveva fatto entrare nel primo inning.

Ma la serata dello stesso Lagares sembra segnata nel bene. Nell’ottavo inning ci sono 2 out e uomini in prima e seconda. Quello in seconda è Young. Lagares al piatto batte una lenta rimbalzante sulla seconda base. LeMahieu arriva sulla palla e la spara in prima. Ma il nostro CF è velocissimo e arriva una frazione di secondo prima che la palla colpisca il guanto di Helton. In quell’attimo di attesa che si crea subito dopo la giocata, un fulmine parte dalla terza basa e vola verso il punto della vittoria: è Eric Young che decide che quello è il momento giusto e si avventa sul piatto. il tiro di Helton è in ritardo. Young scivola e fa 3-2 Mets.

Hawkins è il closer per questa serata in cui manca Parnell. Dopo 2 out concede 2 singoli che fanno tremare il dogout dei Mets ma ci pensa Davis con una presa spettacolare sulla linea della prima base a chiudere la partita.

Esordio per Wilmer Flores che arriva per sostituire Wright. Si vede chiaramente l’emozione di questo 22enne che sa di giocarsi una possibilità importante in ottica 2014. Finirà con uno 0-4 ovviamente poco indicativo. Ma avrà di certo altre occasioni, come è giusto che sia.

Oltre a Lagares che ormai non è più una sorpresa, dobbiamo segnalare i due doppi e le due BB di Ike Davis che sta dando piccolissimi segnali di risveglio.

Categories: Davis, Lagares, Mejia, Young Tags:

New York Mets @ Milwaukee Brewers 12-5

July 6th, 2013 No comments
Kirk Nieuwenhuis, partita stellare.

Kirk Nieuwenhuis, partita stellare.

La serie contro i Brewers inizia subito con il botto. La nuova partenza di Zack Wheeler in MLB è offuscata dalla notizia del ritorno a roster di Ike Davis. LA conferma arriva in serata quando Ike è già in viaggio da Las Vegas. E dopo pochi minuti arriva anche la notizia che Davis partirà titolare ma soprattutto si riprende il posto di cleanup.

Tutto abbastanza imprevedibile e quasi senza spiegazione. Si sprecano le perplessità sui social network. Principalmente ci si chiede come sia possibile mettere in panchina uno come Satin che sta attraversando un momento decisamente caldo per riproporre Davis, appena rientrato dalla demotion che sapeva tanto di punizione, pur con dei numeri soddisfacenti?

Collins si è subito affrettato a dire che se Davis sta nei 25 non lo fa per far platoon. E lo ha dimostrato mandandolo in campo come se nulla fosse, come se un mese non fosse passato.

Dal punto di vista dei numeri è andata bene. Ike ha battuto 3-5 con 2 rbi ed è riuscito anche a conquistare una BB, cosa che non si vedeva da tempo immemore. Il solito K non è mancato nel tabellino del nostro prima base.

Davis è comunque parso tranquillo. E’ sembrato leggermente diverso nel suo approccio al piatto e il suo giro di mazza ha dato la sensazione di essere più deciso rispetto ad un mese fa. E’ solo una partita e sono solo 5 at-bat. Ci vorrà tempo per capire che indirizzo potrà prendere la sua carriera.

Nel frattempo Wheeler giocava una partita contro gli avversari ma principalmente contro se stesso nel tentativo di trovare quei lanci che lo hanno reso quello che è.

2 punti subiti nel primo inning e la costante sensazione di essere sempre indietro rispetto al battitore. Ma il ragazzo ha stoffa e si vede. Il controllo deve migliorare e le 3 BB concesse sono ancora troppe. Solo 3 gli strikeout. Anche ieri ha usato prevalentemente la sua fastball  4 ciciture che è il lancio con cui si trova maggiormente a suo agio e con il quale ha toccato i 98 mph. Ha provato anche 14 slider che hanno toccato la velocità massima di 91 mph e 4 curve delle quali 2 strike.

Il terzo inning è stato quello più difficile per Zach nonostante sia riuscito a non prendere punti. Solo 8 strike lanciati su 18 lanci. I Brewers lo aiutano battendo una linea ed una grounder anche se lui concede una BB a Francisco e manda K Schafer.

Alla fine sono altri 5 ip che entrano nella maturazione di Wheeler e, a parte la seconda W in MLB che conta davvero relativamente, l’ERA scende a 4,29. Nel complesso una discreta partita aiutato poi da un attacco davvero in palla guidato da Nieuwenhuis che gioca forse la sua migliore partita da quando lo vediamo con la maglia dei Mets: 4-4, 5 rbi, 2 BB, 3 runs, 1 doppio e un triplo fanno di lui il vero mattatore della serata di ieri in cui tutto ha girato per il meglio.

12 – 5 il punteggio finale e nel mirino gara 2 quando sul monte salirà Marcum.

Categories: Davis, Nieuwenhuis, Regular Season 2013 Tags:

New York Mets @ New York Yankees 9-4

May 30th, 2013 No comments
Ike Davis e il suo singolo da due punti nel primo inning

Ike Davis e il suo singolo da due punti nel primo inning

Arriva un’altra grande serata per i Mets in queste Subway Series che ci stanno regalando davvero dei bei momenti.

Ci si sposta allo Yankees Stadium per le ultime due partite di questa strana serie. Hefner sul monte contro Phelps. E l’inizio è di quelli forti: doppio di Murphy dopo il singolo di Tejada, 1-0. Singolo di Buck e Murphy fa 2-0. Grounder di Byrd e Wright fa 3-0. Singolo di Davis e Buck e Ankiel fanno 5-0.

Annientato il povero Phelps che viene tirato giù dal monte da Girardi dopo solo 0.1 IP e partita subito incanalata sui binari giusti. Hefner non deve neanche battere e deve solo concentrarsi per non combinare troppi guai. E ci riesce. Controlla il lineup degli Yankees andando in difficoltà solo un paio di volte. Concede 3 punti agli avversari ma è evidente che nel sesto inning ha finito la benzina. Ottiene 5 SO e riesce a non concedere neanche una BB. Nel complesso una buona uscita che si abbina perfettamente con la giornata di grazia delle nostre mazze.

Ma non finisce qui. Nel terzo  Byrd batte il sue quinto HR stagionale e fa 6-0 e nel quarto Duda batte un doppio profondo che porta a casa Baxter e Wright che fanno 8-0.

Yankees impotenti e Mets straripanti. Anche il bullpen non si tira indietro. Rice lancia 1.2 IP con grande sicurezza e abilità ottenendo 3 K e non concedendo punti.  Lo rileva  Hawkins che concede ancora un punto agli Yankees nel nono con 2 out quando i corridori sulle basi erano di contorno perché si pensava solo ad eliminare al piatto. C’è ancora il tempo nel nono per un Rbi di Ankiel che porta a casa Murphy per il 9-4 finale.

Terza vittoria consecutiva, serie vinta contro i cugini e squadra che sembra una squadra di baseball. Purtroppo si fa male Tejada che molto probabilmente andrà in DL. Era già sotto osservazione e si parlava per lui e Davis di un ultimatum relativo a questa serie contro gli Yankees. Avrebbero dovuto dare segnali di risveglio per evitare di essere spediti a Las Vegas. Per Tejada probabilmente la soluzione si è trovata involontariamente con questo infortunio. Quintanilla sembra il candidato principale a salire in MLB per sostituirlo. Davis ieri è andato 2-4. Satin, prima base a Las Vegas, 4-5 battendo .316 con una OPS di .917.

Miami Marlins – New York Mets 3 – 7

April 6th, 2013 No comments
Due protagonisti della partita: David e Ike

Due protagonisti della partita: David e Ike

Arriva la terza vittoria stagionale per i Mets che impattano la serie contro i Marlins. Match gestito bene dai nostri nonostante l’immediato svantaggio del primo inning.

Niese sfodera la sua seconda quality start consecutiva che va a sommarsi alle tre delle precedenti partite dei suoi compagni di rotazione. Se il monte, dopo l’ennesimo infortunio di Santana, aveva un grosso punto interrogativo sopra, al momento è quella certezza che ci permette di vedere le cose con un po’ più di ottimismo. E’ chiaro che parliamo sempre di un campione di partite estremamente ridotto ed il solo Niese con almeno due partenze ma perlomeno abbiamo del materiale su cui lavorare.

Dicevamo di Jon. La sicurezza ostentata durante l’Opening Day la ripresenta anche questo pomeriggio. Subisce il primo punto subito ma non si scompone. I Marlins trovano la chiave per toccarlo con una certa costanza ma non riescono mai a mettere insieme delle reali difficoltà per il nostro giovane pitcher. Alla fine saranno 8 le valide che concederà al lineup avversario ottenendo 5 SO e concedendo 2 BB. Esce lasciando la squadra in vantaggio ma purtroppo il bullpen fatica nuovamente e si fa rimontare dai Marlins togliendo a Niese la W meritata.

L’attacco produce finalmente e supporta i pitchers come si deve fare. Pomeriggio magico per Buck che si erge a protagonista battendo un doppio e 4 RBI. Impatto notevole in questa prima settimana di regular season del catcher arrivato per fare da chioccia a D’Arnaud. Si sblocca finalmente anche Davis con il suo 2-3 e Wright ritrova la strada giusto battendo e aggredendo le basi. Da segnalare il triplo di Murphy e il secondo HR di Cowgill entrato da PH.

Una vittoria convincente nei numeri e nella prestazione che ci regala un monte di lancio decisamente solido nei suoi partenti e un bullpen altalenante che ha la figura di maggior spicco in Parnell, anche ieri molto positivo. L’aggressività vista sulle basi rappresenta un’arma in più per questa squadra. Contro i Marlins due situazioni di stolen base hanno provocato altrettante situazioni favorevoli a siglare il punto.

Domenica gara 3 di questa serie contro Miami con sul monte l’incognita Laffey al posto dell’infortunato Marcum.

Categories: Buck, Davis, Niese, Regular Season 2013, Wright Tags:

Pittsburgh Pirates 2 New York Mets 6

September 25th, 2012 No comments

Ottima prova dei Mets, che aprono la serie da quattro partite contro i Pirates con una convincente vittoria.

La partita ha segnato la prima vittoria a livello MLB per il talento Jenrry Mejia, dopo una serie di prove non del tutto convincenti. Il nostro prospetto ha lanciato 5 riprese concedendo 4 valide, 2 BB, 4 K e soprattutto nessun punto subito.

Note positive anche da parte dell’attacco, con un Ike Davis veramente incontenibile. Il prima base ha ottenuto i fuoricampo numero 29 e 30 della sua bizzarra stagione, partita con uno slump clamoroso e che solo ora sta dando segnali di ripresa. Intendiamoci, i 30 fuoricampo sono una statistica fuorviante: Ike ha ottenuto solo 1.2 fWAR, una vittoria piena sotto al giocatore titolare MLB.

Il primo fuoricampo di Ike è un 2-run shot nella parte bassa del quarto, mentre il secondo è un 3-run bomb nel quinto inning. In mezzo, sempre nel quinto inning, l’RBI single di David Wright.

Per i Pirates i due punti arrivano nell’ottavo e nel nono, entrambi su due singoli. Il primo ad opera di Garret Jones, il secondo per mano di Jose Tabata. Nonostante questo, il bullpen si dimostra tutto sommato solido e Ram-Ram chiude la partita senza la solita sofferenza alla quale ci hanno abituato di recente lui e i suoi colleghi di reparto.

Il futuro

Stanotte Gara 2, sempre al CitiField. Sul monte sfida tra McHugh (0-2) e Rodriguez (11-13).

New York Mets @ Milwaukee Brewers 6-9

September 16th, 2012 No comments

Partita importante gara 2 contro i Brewers non tanto per il risultato che ormai poco importa quanto per il nuovo esordio di Mejia in MLB da partente.

Il ragazzo è tornato quest’anno dalla TJ ed è stato praticamente tutta la stagione in AAA alternando partenze ad apparizioni da rilievo. Nel complesso una stagione positiva per lui. Infatti a settembre, con l’allargamento dei roster, arriva la chiamata di Collins. E ieri il suo atteso ritorno sul monte.

Purtroppo non è andata troppo bene. Poco controllo e poca varietà nei lanci ne hanno compromesso la prestazione. E’ uscito dopo solo 3IP con 68 lanci (il suo limite sarebbe stato 85) e dopo aver concesso 5 ER ma cosa ancora più preoccupante ben 5 BB.

Non c’è molto da dire su una prestazione così deludente. Mejia era una promessa come starter ma è difficile che possa riproporsi in quelle vesti. Molto più probabile un suo impiego nel bullpen dove potrebbe anche essere devastante sull’inning singolo.

Il resto della partita è un alternarsi di vantaggi e svantaggi anche se i Brewers nel quarto inning prendono il largo e non permetteranno ai Mets di rientrare neanche dopo un piccolo accenno di rimonta.

L’attacco alla fine produce 6 punti ma il nostro monte di lancio compromette una partita che poteva essere alla portata. Ike Davis batte il suo 27° HR di questa indecifrabile stagione e Murphy e Duda vanno entrambi in multihits.

Questa sera ultima sfida ai Brewers alle ora 20.05 italiane, sul monte Young vs Peralta

Categories: Davis, Mejia, Regular Season 2012 Tags:

New York Mets @ Milwaukee Brewers 7-3

September 15th, 2012 No comments

Arriva finalmente una vittoria per i Mets in gara 1 contro i Brewers si impongono per 7-3. Partita ben giocata dai nostri con un Niese sul monte che conferma la buona stagione avuta.

Concede poco Jon nei 6 inning che lancia anche se le 3 BB sono il sintomo che c’è ancora da lavorare sul controllo non tanto del braccio quanto della testa. 5 SO per lui e 6 valide concesse gli bastano per portare a casa l’11° W stagionale nonostante i 2 punti concessi.

Il bullpen regge bene l’impatto contro l’attacco avversario e Edgin, Rauch, Parnell e Ramirez riescono a portare in porto il buon lavoro effettuato da Niese.

L’attacco in giornata di grazia rende più facile il lavoro al monte di lancio. 11 valide battute e si distinguono in  particolare Duda che batte il suo 14° HR di questo 2012 e Murphy che batte il suo 6° HR. Anche Wright chiude con 2 doppi portando la sua avg a.315. Male Davis che prende 3 SO e non si muove da quota .220.

Gara 2 questa notte all’1.10 ora italiana. Match importante perché vedrà il ritorno di Mejia sul monte in MLB, fondamentale per capire quali sono le sue condizioni soprattutto in chiave futura.

Categories: Davis, Duda, Mejia, Murphy, Niese, Regular Season 2012 Tags: