Archive

Archive for the ‘Futures Game 2013’ Category

I nostri “Futures Game”

July 16th, 2013 No comments
syndergaard-montero-nimmo, Futures Game 2013

syndergaard-montero-nimmo, Futures Game 2013

E come ogni anno la pausa per l’All Star Game interrompe la stagione MLB. Tralasciando il fatto che una partita di sola esibizione determini il fattore campo delle World Series, quest’anno per noi tifosi dei Mets avrà di certo un sapore particolare. Il fatto che si giochi al City Field è un fattore importante ma soprattutto la possibilità di vedere Matt Harvey salire per primo sul monte per la National League è di certo un riconoscimento al lavoro della farm della nostra franchigia ma anche un segnale importante per quello che potrebbe essere un buon futuro per i Mets.

Ma non vorrei dilungarmi troppo su questa partita delle stelle perché vorrei porre la vostra attenzione su un contorno, se così si può chiamare, di questi 3 giorni di festa. Mi riferisco ovviamente ai Futures Game. I migliori giocatori delle Minors statunitensi contro quelli del resto del mondo.

E quest’anno la partita aveva un sapore particolare per chi tifa Mets. Infatti i due partenti delle due rispettive contendenti erano entrambi della nostra organizzazione, Noah Syndergaard e Rafael Montero.

Grazie alla promozione in MLB di Zack Wheeler ma soprattutto alle loro convincenti prestazioni sono riusciti nel corso dell’anno a fare

syndergaard

syndergaard

un salto di categoria.

Syndergaard, partente per la rappresentativa degli Stati Uniti, era nel pacchetto di giocatori arrivati nella trade che ha visto Dickey trasferirsi a Toronto. Era il secondo nell’ordine di importanza dietro a d’Arnaud. Secondo, ma non meno importante e lo ha dimostrato subito in singolo A dove in 63 IP ha messo a segno un’ERA di 3.11 ottenendo 64 SO. Promosso in AA le sue performance sono rimaste di alto livello e in 20 IP ha segnato un’era di 1.35 mettendo K 26 battitori.

Tutto ciò lo ha portato alla convocazione per i Futures Game 2013 con annessa partenza. Ed anche al City Field Noah non ha deluso le attese. Nell’inning che ha lanciato ha subito una sola valida, ottenuto 1 SO e non ha concesso nessun punto.

Non da meno è stato dall’altra parte Montero. Anche lui arrivato a questo appuntamento grazie ad alcune prestazioni stellari in AA che gli hanno permesso di segnare un’era di 2.35 in 66.2 IP ottenendo la bellezza di 72 SO. Quando si è liberato il posto a Las vegas non c’è stato alcun dubbio sul fatto che lui sarebbe stata la miglior scelta per coprire quel buco.

montero

montero

In AAA ha lanciato 33 inning con era a 4,30 e 29 SO. Qualche piccola difficoltà dovuta sicuramente al salto di categoria che però gli ha comunque permesso di essere il partente della rappresentativa del resto del mondo.

Ed anche la sua prestazione al Futures Game è stata di tutto rispetto. 1 IP nessuna valida concessa e nessun corridore messo in base.

nimmo

nimmo

Ma l’organizzazione dei Mets aveva anche un terzo rappresentante. Brandon Nimmo riesce a strappare il pass per partecipare alla partita delle stelle di Minors proprio pochi giorni prima la chiusura delle votazioni. Una stagione un po’ travagliata la sua che lo vede disputare il campionato di A a Savannah. La sua linea al giorno della partita al City Field recita: .256/.361/.345. grandi margini di miglioramento per questo 20enne, prima scelta al draft della gestione Alderson/DePodesta.

La sua non sarà di certo una partita memorabile. Avrà due possibilità nel box di battuta ma non riuscirà a lasciare alcun segno sul box score.

Ma non importa. Era fondamentale esserci per rappresentare al meglio una ricostruzione dal basso che lentamente inizia a far intravedere qualcosa di importante.