Archive

Archive for the ‘Herrera’ Category

Byrd e Buck ai Pirates. Dilson Herrera ai Mets

August 28th, 2013 No comments
Dilson Herrera

Dilson Herrera

Arriva nella serata di ieri la conferma di una trade che ormai non si aspettava più in casa Mets. Alla fine Marlon Byrd e John Buck si spostano ai Pittsburgh Pirates in cambio di Dilson Herrera e un PTBNL (Player To Be Named Later). Pare che i Mets mettano sul piatto anche dei soldi in pratica per coprire lo stipendio di Buck fino al termine dell’anno.

Dilson Herrera è un giovanotto di 19 anni che gioca in tutte le posizioni dell’infield. Considerato il dodicesimo prospetto della farm dei Pirates dal sito Fangraphs.com a marzo del 2013, ha giocato in questa stagione in A con questa linea .265/.330/.421 e piazzando un 115 di Wrc+. Non un fenomeno ma uno su cui a questo punto vale la pena puntare.

Ovviamente si sono già scatenate le polemiche su questa mossa del FO dei Mets. La critica più feroce riguarda ovviamente la partenza di Marlon Byrd che insieme a Wright è stato il position player più di impatto della franchigia in questo 2013.

Byrd era un po’ il simbolo di questa stagione disgraziata. Era arrivato allo Spring training senza troppe pretese, giusto per giocarsi una possibilità dopo due anni difficili in cui tra Cubs e Red Sox aveva battuto .210 ed era stato sospeso causa PED (Performance-Enhancing Drug). Era sull’orlo del ritiro a 34 anni ma in primavera riesce a convincere Collins a metterlo nei 25 che avrebbero iniziato la stagione. E qui cambia la storia. Marlon trova un buon ritmo e inizia a battere con continuità e potenza fino ad essere considerato uno dei migliori esterni della stagione. .285/.330/.518 con 21 HR all’attivo e una Wrc+ incredibilmente a 135 ne fanno un pezzo pregiato per le squadre che vogliono contendere. Alla trade deadline non si muove e tutto lascia pensare che possa rimanere ai Mets fino al termine della stagione. Invece sabato scorso i Pirates lo “chiamano”. Alderson valuta la situazione e non ci pensa su troppo.

E’ una trade che può starci nonostante Alderson e i Mets siano subissati di critiche. La domanda da cui partire è: a che cosa sarebbe servito Byrd da qui al 30 settembre? Avrebbe portato i Mets ai playoff? Nulla di tutto questo e in più, aspetto da non sottovalutare, Byrd al termine dell’anno avrebbe chiesto la luna in termini di contratto esaltando un’annata che al momento non sembra ripetibile. La prospettiva era quella di perderlo senza sfruttare un 2013 sopra media. E allora ben venga la possibilità di valutare un altro discreto prospetto invece che tenere un 35enne che magari avrebbe battuto ancora 5-6 HR e nulla più.

Il discorso è più o meno simile per Buck anche se per lui la situazione era già chiara ad inizio anno: una volta chiamato in MLB d’Arnaud lui avrebbe fatto il backup. E’ arrivata la possibilità di giocarsi qualche possibilità a Pittsburgh e va bene sia ai Mets che al giocatore che dopo un inizio particolarmente fortunato e scoppiettante si è attestato su numeri decisamente scarsi.

Non era il 2013 l’anno per competere e lo sapevamo. A fine agosto la squadra non ha nulla da chiedere alla stagione se non di valutare giocatori per il prossimo campionato. La trade di ieri rientra in quest’ottica. Si chiama programmazione.

 

Categories: Buck, Byrd, Herrera, Regular Season 2013 Tags: