Archive

Archive for the ‘Isringhausen’ Category

Good job, Izzy!

August 16th, 2011 No comments

Categories: Isringhausen, Regular Season 2011 Tags:

Poche, ma significative, mosse alla Trading Deadline.

August 5th, 2011 No comments

Il 31 Luglio è passato senza grosse sorprese in casa Mets. Ad essere precisi, nella data del 31 non è successo proprio nulla. Le due mosse principali della deadline sono infatti avvenute con qualche giorno d’anticipo. La prima, quella di K-Rod, è stata ampiamente documentata altrove. L’altra merita qualche parola qui. Sì, perché dopo tanti anni si è chiusa l’avventura di Carlos Beltran in casacca Mets. Era un addio annunciato (Carlos era in scadenza di contratto), ma fa una strana impressione vederlo giocare con un’altra uniforme, in questo caso quella dei Campioni del Mondo di San Francisco. In cambio, Sandy Alderson e soci sono riusciti ad ottenere un ottimo pitching prospect, il lanciatore Zack Wheeler. E’ sicuramente una grande vittoria del nostro front office, considerato che Beltran per i Giants non sarà altro che un giocatore a noleggio. E il solo pensare ad una rotazione, fra qualche anno, capitanata da Wheeler, Harvey e Mejia fa sognare noi poveri tifosi Mets.

Piuttosto, vedremo dove porterà la decisione di non cedere Reyes. C’è da sperare che i Mets siano convinti al 101% di poterlo firmare a cifre accettabili e per un numero non-esagerato di anni. Oppure che Sandy abbia valutato le varie offerte ricevute e preferito gli eventuali due prospetti che potrà prendere al Draft (Reyes al 99% sarà un Free Agent di tipo A). C’è anche da dire che fino al 31 Agosto le trade sono ancora possibili, quindi ancora non è possibile dire che Reyes con certezza resterà ai Mets fino a fine anno. Lo stesso discorso di Reyes può essere applicato a quei giocatori come Byrdak, Isringhausen e Capuano, per i quali altre squadre hanno espresso interesse, ma senza presentare offerte interessanti. Anche in questo caso, forse meglio prendersi le pick di consolazione al draft.

Isringhausen e i Marlins affondano i Mets

August 4th, 2011 No comments

Si chiude con un postponed la serie contro i Florida Marlins. E si chiude anche un periodo particolarmente positivo per i Mets. Arrivano infatti 2 sconfitte pesanti non tanto per la ripercussione sulla classifica della WC ma per il modo in cui sono arrivate. Intanto dobbiamo registrare un calo di produttività in attacco che ci portiamo dietro dalle ultime due partite giocate contro i Nationals. Le ripercussioni sono ovviamente una mancanza di sicurezza dei pitchers, in particolare nei rillievi, che si trovano a dover amministrare un esiguo vantaggio. La dimostrazione di questo la troviamo appunto analizzando le due partite in questione.

In gara 1 il punteggio rimane sempre a favore dei Marlins, fin dal primo inning. Al quinto accorciamo le distanze con un solo shot di Bay e portiamo il risultato di 3-1 fino al nono. Pelfrey lancia 6 buoni IP anche se concede quei 3 punti. Igarashi e Acosta non fanno danni, anzi. Nella parte bassa del nono, dopo che per l’intera partita avevamo faticato al piatto, arriva un incredibile doppio di Pagan che rischia moltissimo nella corsa verso la seconda base, al limite del “pessimo baserunning”. Duda la piatto contro Nunez. E il giovane esterno la spara oltre le recinzione per l’HR del pareggio. Nota a margine: se Pagan si fosse fatto eliminare su quell’azzardata corsa in seconda la partita l’avremmo persa ben prima. Per questo ritengo sbagliato quell’azzardo.

Si va al decimo e per noi sale sul monte il nostro closer del dopo K-Rod, Isringhausen. Il quale non è in serata positiva, riempie le basi e poi concede il Grand Slam a Stanton che chiude di fatto la partita.

In gara 2 il copione è più o meno lo stesso. Solita fatica dei nostri battitori a colpire e soliti Marlins cinici che sfruttano le occasioni che hanno. Anche questa volta il nostro partente va sui 6 IP (Capuano) e anche questa volta il nostro bullpen nei nomi di Acosta e Parnell tiene aperta la partita. La sacfly di Duda nel sesto porta Pagan a casa per il punto del vantaggio. Ci riprova per la seconda serata consecutiva  Isringhausen ma purtroppo anche questa volta ne esce con le ossa rotte. Di nuovo basi cariche per i Marlins e di nuovo due punti che entrano per la vittoria finale.

Brutta serie, non ci sono dubbi. Abbiamo giocato un brutto baseball a prescindere dalle pessime prestazioni di Izzy. I Braves ne avevano perse due anche loro e noi non abbiamo saputo rimetterci in gioco. Non ha tutti i torti Alderson quando dice che nonostante il nostro buon periodo nella seconda metà di luglio siamo riusciti a limare ai Braves, primi nella classifica della WC, solo mezza partita. Braves e Phillies continuano a mantenere un ritmo che per come è organizzato il nostro roster non può essere sostenibile per noi.

Arriva poi la tegola Santana che di certo non aiuta ad alimentare la fiducia all’interno della clubhouse anche se questi ragazzi rimangono encomiabili per l’impegno che stanno mettendo sul campo. Purtroppo solo con quello non si va troppo lontano.

In arrivo ora una serie durissima contro i lanciatissimi Braves. Per noi sul monte Dickey, Niese e Gee, forse il meglio che possiamo offrire in questo momento.

Categories: Isringhausen, Regular Season 2011 Tags: