Archive

Archive for the ‘Niese’ Category

New York Mets @ Milwaukee Brewers 7-3

September 15th, 2012 No comments

Arriva finalmente una vittoria per i Mets in gara 1 contro i Brewers si impongono per 7-3. Partita ben giocata dai nostri con un Niese sul monte che conferma la buona stagione avuta.

Concede poco Jon nei 6 inning che lancia anche se le 3 BB sono il sintomo che c’è ancora da lavorare sul controllo non tanto del braccio quanto della testa. 5 SO per lui e 6 valide concesse gli bastano per portare a casa l’11° W stagionale nonostante i 2 punti concessi.

Il bullpen regge bene l’impatto contro l’attacco avversario e Edgin, Rauch, Parnell e Ramirez riescono a portare in porto il buon lavoro effettuato da Niese.

L’attacco in giornata di grazia rende più facile il lavoro al monte di lancio. 11 valide battute e si distinguono in  particolare Duda che batte il suo 14° HR di questo 2012 e Murphy che batte il suo 6° HR. Anche Wright chiude con 2 doppi portando la sua avg a.315. Male Davis che prende 3 SO e non si muove da quota .220.

Gara 2 questa notte all’1.10 ora italiana. Match importante perché vedrà il ritorno di Mejia sul monte in MLB, fondamentale per capire quali sono le sue condizioni soprattutto in chiave futura.

Categories: Davis, Duda, Mejia, Murphy, Niese, Regular Season 2012 Tags:

Due sconfitte chiudono la serie contro Washington

September 14th, 2012 No comments

Continua la caduta libera dei Mets, ormai desiderosi più che mai di finire questa disastrosa stagione, che chiudono la serie contro Washington con altre due sconfitte, concedendo quindi lo sweep ai lanciatissimi capofila della NL East.

Nella sfida di Martedì i Nats, con Jordan Zimmermann sul monte, hanno avuto la meglio di un R.A. Dickey non al massimo della forma. Il Cy Young candidate ha lanciato 7 inning concedendo 8 valide, 3 punti, 3 basi su ball e ottenendo solamente 2 K, “ottenendo” la quinta L della sua comunque stellare stagione. Bryce Harper è stato il vero mattatore della serata, con 4 valide fra cui un doppio. Tra le note positive dei Mets Tejada (3 valide per lui) e Scott Hairston, autore dell’ennesimo pinch hit Home Run stagionale. Ma sono solo piccole gocce in un oceano di disperazione per i Mets, che perdono meritatamente 5-3.

La situazione non migliora in Gara 3. Harvey lancia solo 5 inning, ma ottiene 10 K e, purtroppo, anche un punto subito, mentre il suo avversario Lannan dura 0.2 inning di più e ottiene la W. La partita è stata decisa da due solo shot. Il primo ad opera di Ryan Zimmerman nel quarto inning su Harvey e il secondo nell’ottavo inning, ad opera di Ian Desmond, contro Jon Rauch. I Mets colpiscono più valide dei Nats (8-7) ma non riescono a concretizzare mentre, in fin dei conti, Washington vince con 2 valide. Un peccato per Harvey, che lancia 5 inning veramente ottimi (il punto concesso ci sta) ma si becca l’ennesima L stagionale.

Il futuro

Con la stagione che rotola lentamente verso la conclusione, i Mets saranno di scesa in quel di Milwaukee per una serie da 3 al bellissimo Miller Park. Si parte stasera con Jon Niese (10-9) che sfida Mike Fiers (9-7).

I Mets tornano a vincere una serie: 2-1 agli Astros

August 28th, 2012 No comments

Series win per i Mets, che in una serie da tre partite nel segno dei punteggi bassi riescono ad avere la meglio dei derelitti Astros per 2-1 in quel di Flushing Meadows, NY.

Gara 1 sarà ricordata soprattutto per il fuoricampo di David Wright nel quarto inning. Non solo è stato l’unico punto dei Mets in tutta la partita, ma è stato anche il 200esimo fuoricampo di David in carriera e, ovviamente, con la casacca dei Mets. Diventa così il terzo giocatore di sempre a raggiungere quota 200 nel Queens, andando a fare compagnia a Darryl Strawberry (252) e Mike Piazza (220), ma di questo ha già abbondantemente parlato Andrea nel suo articolo. Parlando della partita, gli Astros hanno messo a referto due punti nel secondo: il primo su un doppio di Barnes (Snyder a segno), il secondo su un altra battuta da due basi, questa volta ad opera del pitcher Lyles (a segno proprio Barnes). Dopo la parentesi del fuoricampo di Wright, come detto, Niese ha tenuto bene fino al settimo, quando ha concesso un fuoricampo a Tyler Green per il definitivo 3-1 che ha chiuso la partita.

Gara 2 ha visto il ritorno alla vittoria dei Mets e di R.A. Dickey, arrivato a quota 16 in stagione. E’ stato proprio lui ad aprire le danze, con un infield hit che ha portato a casa Cedeno nel quarto inning. Nel sesto i Mets hanno poi allungato con l’improbabile solo shot di Justin Turner (al primo fuoricampo stagionale) prima di assistere al tentativo di comeback degli Astros, fortunatamente limitato ad un singolo punto entrato su lancio pazzo di Dickey nel settimo. Un inning dopo ci ha pensato Jason Bay (no, non è un refuso) a chiudere la sfida con un RBI single che ha mandato a casa Hairston dopo una simpatica striscia di 0 su 14 al piatto per il nostro eroe canadese. La salvezza è andata a Frank Francisco.

La partita più emozionante del fine settimana è pero stata, senza dubbio, Gara 3. Jeremy Hefner lancia benissimo, ma l’unico punto in suo supporto arriva nel quarto inning, con un solo shot di Ike Davis. Un out dopo l’altro, il nostro eroe arriva alla parte alta del nono con la chance di un complete game shutout. L’inning inizia però male, con una valida interna del pinch hitter Altuve, il quale in seguito ruba la seconda. Il battitore seguente, Marwin Gonzalez, batte una flyball verso Lucas Duda. Il nostro però la gioca malissimo e gli Astros pareggiano. Addio shutout e partita ad un passo dal disastro. Per fortuna lo stesso Duda si riscatta una manciata di battitori dopo, eliminando al piatto proprio Marwin Gonzalez, che viene espulso per proteste. E’ una giocata fondamentale, perché nell’inning seguente, dopo l’out di David Wright, Ike spara il secondo fuoricampo della sua giornata, regalando la vittoria ai Mets con un memorabile walkoff.

Il futuro

Questa appena terminata sarà l’ultima serie contro gli Astros per un bel po’ di tempo. Infatti la squadra texana è in partenza per l’American League West nel 2013, quindi le chance di incontrarla in una serie saranno ben poche. Per quanto riguarda il futuro immediato, invece, i nostri sono attesi da stanotte in quel di Philadelphia per una serie da tre contro i locali. Chris Young (3-7) vs Vance Worley (6-9) il matchup inaugurale.

New York Mets @ Washington Nationals 2-0

August 19th, 2012 No comments

Arriva una bella vittoria in gara 2 contro i Nationals. Un bellissimo pitching duel tra Niese e Jackson si decide con la vittoria del primo che sfrutta il 22° HR stagionale di Ike Davis e difende il vantaggio grazie anche all’aiuto di un bullpen perfetto nei nomi di Rauch e Francisco.

Si arrivava da una gara 1 nettamente vinta dai nostri avversari che si dimostravano in forma, come chiaramente dice la classifica, e che non avevano remore a colpire duro nuovamente Santana. 6-4 il risultato finale nonostante il primo HR in maglia Mets di Kelly Shoppach.

Niese era quindi chiamato ad una prova importante per non perdere l’ennesima serie dopo appena 2 partite.  Jon non deludeva le attese ed era un dominio del lineup avversario. Solo 5 H subite e bene 7 SO per nessun ER. Una linea che dava a Niese la sua decima vittoria di questo 2012 e faceva scendere la sua ERA perentoriamente a 3,49. Non si può però non citare il pitcher avversario, Edwin Jackson, che ha tenuto duro sul monte per 7IP battagliando al meglio con il nostro giovane pitcher. Jackson ha avuto la sfortuna di sbagliare solo due lanci. Uno nel primo inning su cui Baxter ha battuto un triplo e uno nel settimo quando Davis l’ha sparata oltre le recinzioni portando a casa anche Wright arrivato in base grazie ad una BB.

Attacco dei Mets comunque rivedibile con sole 3 valide battute e ben 11 SO subiti da Jackson. Come detto, solo Baxter e Davis (alla fine due volte in base) sono riusciti a leggere i lanci di Jackson anche se in realtà lo stesso Baxter è andato K 3 volte nei seguenti turni di battuta. Come anche Torres, 3 K e totalmente impalpabile al piatto, come eravamo abituati a vederlo nella prima parte della stagione. Wright è in un momento di flessione ma riesce comunque a mantenere alta la OBP ed è un buon segnale anche se da lui ci si aspetta qualcosa in più.

Ultima nota per Francisco che finalmente riesce a lanciare come vorrebbe e in 14 lanci chiude il nono inning salvando la W di Niese e portando a casa la 20° salvezza stagionale.

Questa sera gara 3, Hefner vs Gonzalez, ore 19.35 ora italiana.

Miami Marlins 4 New York Mets 2

August 8th, 2012 No comments

Sconfitta nella gara di apertura della serie fra Marlins e Mets in quel di New York. Prosegue dunque la caduta libera dei nostri eroi che, dopo la pausa di metà anno, hanno perso 18 delle 25 sfide giocate.

In questa sfida, con il duello fra LeBlanc e Niese sul monte, entrambe le squadre hanno segnato tutti i rispettivi punti in un colpo solo. I Marlins, infatti, hanno totalizzato 4 punti nel quarto inning. Ad aprire le danze un RBI single di Carlos “El Caballo” Lee, seguito da una sac fly di Stanton e da un doppio di Buck (che porta  a casa 2 RBI).

Purtroppo i Mets non sono riusciti a segnare che 2 miseri punti, entrambi nella bassa del quinto: un solo shot di Murphy prima e un RBI single di Andres Torres poi. Fine della partita.

Non molto da dire, quindi, su una sconfitta che apre in brutto modo una serie contro i rivali della Florida. La cosa positiva è che oggi si puo’ riprovare. Gara 2 sarà alla solità ora, sul monte Young (3-5) ed Eovaldi (2-7).

New York Mets 2 San Francisco Giants 1

August 2nd, 2012 No comments

Tornano alla vittoria i Mets, dopo la parentesi sfortunata di Gara 2, in una partita che di bello ha avuto veramente poco.

Sul monte sfida interessante fra Jon Niese e Matt Cain.

Partenza col botto per la compagine del Queens, che passa immediatamente in vantaggio con un rarissimo fuoricampo di Ruben Tejada. Per il nostro interbase è il secondo fuoricampo in carriera. Veramente incredibile. C’è da amare l’imprevedibilità di questo sport.  Nella parte alta del secondo i  Mets allungano e si portano sul 2-0 grazie ad una grounder di Jordany Valdespin che, nonostante il forzato out in terza, manda a casa Thole. Da qui in poi la partita si trasforma in un duello difensivo. Solo nel sesto inning arriva il fuoricampo di Buster Posey che accorcia le distanze sul 2-1.

Da qui inizia il disastro offensivo dei Mets. Nel settimo, ottavo e nono inning caricano le basi ma in nessuna delle tre occasioni riescono a portare a casa qualcosa. Anche qui, come il fuoricampo di Tejada, parliamo di casualità. Non c’è nessuna abilità che permetta ai giocatori battere meglio o peggio coi corridori in posizione punto. Ma, dato che siete ormai dei lettori di lunga data, sapete già il nostro pensiero sull’argomento quindi evitiamo di dilungarci ulteriormente. Comunque, bene il bullpen che tiene senza particolari problemi, con Bobby Parnell che si porta a casa la salvezza.

Una partita non bellissima, con pochi punti, ma più per demerito dell’attacco dei Mets che per qualche stellare pitching performance avversaria. Quello che importa è che finalmente non perdiamo una serie dopo l’All Star Game.

Il futuro

Stasera i Mets tenteranno di vincerla, la serie. Sul monte sfida fra Chris Young e Barry Zito. La partita andrà in diretta anche su ESPN America e inizierà alle 21.45.

Categories: Niese, Regular Season 2012, Tejada, Valdespin Tags:

New York Mets 1 San Francisco Giants 4

August 1st, 2012 No comments

Periodo di grande incostanza per i Mets, che dopo la vittoria di Gara 1 perdono la seconda sfida contro i Giants disputatasi al bellissimo AT&T Park.

Sul monte sfida fra Tim Lincecum ed il giovane Matt Harvey, alla seconda partenza in carriera in MLB.

Nella parte alta del secondo i Mets si portano in vantaggio: Hairston va in base con un singoletto e Turner lo porta a casa con un doppio profondo: 1-0.

Non si fa attendere la risposta dei Giants. Posey apre la parte bassa del medesimo inning con un singolo. Segue un doppio di Scutaro (Posey in terza) e un walk per Belt. Con la basi cariche e nessun out, Harvey ottiene una grounder che lo stesso pitcher lancia a casa base per l’out forzato. Sempre con le basi cariche e 1 out, Matt ottiene una nuova grounder che potrebbe chiudere l’inning. Out in seconda comodo ma Tejada sbaglia il tiro in prima. La pallina vola verso gli spalti e due Giants riescono a segnare, portando il punteggio sul 2-1.

Nella bassa del sesto i Giants aumentano il distacco grazie ad un punto segnato su double play battuto dal nuovo acquisto Scutaro.

La chiave di volta della partita sta tutta nell’inning seguente, nella parte alta del settimo. Dopo lo strikeout di Ike, Hairston arriva in base con un singoletto. In seguito, walk per Baxter e infield hit di Turner che danno ai Mets basi cariche e 1 out. Purtroppo sia Thole (lineout dritto verso il 2B) che David Wright (K) non riescono a sfruttare questa grandissima occasione. Per i Mets non ci saranno più altre chance (anzi, i Giants arrotondando il punteggio nel finale con un RBI di Scutaro) e arriva quindi la sconfitta per 4-1.

Altra sconfitta, quindi. Harvey veramente incolpevole dato che si sarebbe salvato dalla situazione a basi cariche senza i soliti disastri difensivi. Attacco ancora poco convincente.

Stanotte si riparte con Gara 3, con la sfida fra Niese e Cain.

New York Mets 5 Arizona Diamondbacks 11

July 28th, 2012 No comments

Finisce presto l’effetto Harvey sui Mets: nel deserto, infatti, i nostri cadono sotto la pioggia di valide dei D-Backs (aiutati dalla solita difesa da dimenticare) e perdono malamente Gara 2.

Sul monte sfida fra Niese e Collmenter. Subito bene i Mets che nella parte alta del secondo segnano con Ike Davis (solo shot) e Torres che manda a casa Murphy con un singolo. Purtroppo il vantaggio non resiste nemmeno per mezzo inning. Niese mette in base tre uomini, per poi concedere un walk a basi cariche all’ex Henry Blanco. Subito dopo Collmenter pareggia i conti con un bloop single che manda a casa. Poi, il disastro.

Willie Bloomquist batte una pallina abbastanza velenosa che resta nell’infield. E’ sicuramente salvo in prima, ma Niese tenta egualmente un tiro scoordinatissimo. Ovviamente la pallina vola ben oltre la terza base: segnano 3 punti e Bloomquist arriva tranquillo in terza, per poi segnare sulla sacrifice fly battuta dall’ex Blue Jays Aaron Hill.

Partita scoppiettante dunque. Nella parte alta del terzo David Wright batte un fuoricampo da tre punti (Valdespin e Tejada segnano), dando l’illusione di una rimonta e di una partita combattuta. Purtroppo, invece, i Mets non segneranno più nessun punto.

Non si fermano invece i Diamondbacks, che alla fine mettono a referto altri 5 punti. Nel quarto inning con un singolo di Bloomquist, seguito nel quinto da un RBI single di Paul Goldschmidt. Un altro singolo, stavolta di Justin Upton, manda a casa 2 punti nel settimo, mentre chiude i giochi definitivamente il doppio da due punti di Chris Young, sempre nel settimo inning.

Un’altra brutta sconfitta, che risveglia i tifosi Mets dopo il bel debutto di Matt Harvey. E’ un brutto periodo: l’attacco da segnali di ripresa ma il pitching e la difesa sono ancora in alto mare.

Stanotte Gara 3 alle 2:10 Eastern Time. Sfida sul monte fra Chris Young (2-4) e Ian Kennedy (8-8).

Los Angeles Dodgers 8 New York Mets 3

July 23rd, 2012 1 comment

Nuova sconfitta per i Mets in questo inizio della seconda metà di stagione. I nostri eroi hanno subito un pesante sweep da parte dei Dodgers e hanno adesso perso 8 delle 9 partite disputate dopo l’All Star Game. Una partita recuperata dopo un avvio incerto con un miracolo nel nono inning, e poi buttata con un paio di mosse scriteriate da parte di Terry Collins (ma non solo). Andiamo con ordine.

Sul monte sfida fra Nathan Eovaldi e Jon Niese. Dopo un avvio tranquillo, nella parte alta del quarto è Juan Rivera ad aprire le danze con un 2-run shot in esterno sinistro, con i Mets che dimezzano lo svantaggio nella parte bassa del medesimo inning grazie ad un RBI single di Josh Thole che permette a Murphy di segnare. Due inning dopo, Ethier batte una velenosa verso l’esterno sinistro: Ellis parte dalla seconda e, complice un tiro a casa base veramente ignobile di Valdespin (la difesa nel baseball conta), riesce a segnare il punto del 3-1.

Nella parte bassa del settimo Murph ottiene un prezioso 2-out RBI con Ike Davis in seconda per accorciare di nuovo le distanze. La rimonta viene poi completata dallo stesso Ike, che nel nono inning, un out e corridori agli angoli, batte una grounder mal controllata da Loney. Ruben Tejada segna il punto del pari ed è 3-3 (con Ike out in prima).

Nella bassa del decimo arriva l’errore di Collins. Con uomini in prima e seconda e zero out, chiede a Mike Nickeas un vergognoso bunt di sacrificio. Risultato? Out in terza e solo un erroraccio arbitrale toglie ai Dodgers un out in prima base che sarebbe valso loro il double play. Ci pensa poi comunque Tejada, il battitore seguente, a permettere ai Dodgers il comodo doppio gioco per la fine dell’inning.

Sprecata la chance, i Dodgers si fanno sentire nel dodicesimo. Prima col singolo a basi cariche di Treanor, che manda a casa 2 compagni di squadra, e poi con gli RBI di Cruz (su un singolo) e Kennedy (su un doppio). Nulla da fare per i Mets nella parte bassa dell’inning e partita finita. Non ci siamo.

Brutta, bruttissima sconfitta. Le domande sono molte: ci stiamo “normalizzando”? Oppure è solo un periodaccio e i veri Mets sono quelli visti nella prima parte di campionato? Siamo di fronte al solito tracollo post All Star Game? E Collins, ancora con questi bunt di sacrificio?

Il Futuro

Stasera parte una serie da 3 partite contro Washington per tentare di tornare in carreggiata.  Gara 3 verrà disputata al piacevole orario delle 18 circa italiane.

Los Angeles Dodgers @ New York Mets 8-5

July 22nd, 2012 No comments

Nella giornata in cui Santana va in DL i Mets perdono la seconda partita della serie casalinga contro i Dodgers. Ed è di nuovo una partita da 10 valide battute ma che il monte di lancio non è stato in grado di controllare.

Il fatto che Batista fosse il partente poteva dare un indizio di come sarebbe stato l’andamento della gara. Ed infatti il “veterano” non si smentisce e nel giro 3 inning regala ai Dodgers 4 punti, 3BB e 5 valide subite. Collins si ravvede e decide che il momento di Batista è terminato. Ma i primi danni sono già stati fatti. E’ il turno di Hefner appena richiamato dal AAA. Ma anche per lui non ci sono molte soddisfazioni: 2IP, 2BB, 2ER. Edgin e Byrdak danno buoni segnali e lanciano bene i loro 3 IP tenendo i Mets in partita.

Grazie ad un buon attacco guidato dalle 2 valide di Hairston e Cedeno, autore anche di un HR, i Mets arrivano alla parte bassa del nono sotto incredibilmente solo di 3 punti. Collins ci crede e manda sul monte Dickey, il miglior pitcher fino a questo momento della stagione. E’ chiaro che la decisione di Collins ha due risvolti. Il primo è quello di non lasciare R.A. fermo per troppo tempo dato che la sua prossima partenza sarà in là con i giorni. E il secondo è quello di dare un segnale alla squadra, agli starters, al bullpen, allo staff del fatto che in questo momento la situazione è critica ma in qualche modo bisogna andare avanti.

Purtroppo la mossa non avrà gli effetti sperati in quanto Dickey concede un singolo e poi un HR a Uribe che di fatto chiudono la partita. Jansen per i dodgers dopo aver concesso due BB a Torres e Wright elimina al piatto Hairston e salva la partita dell’ex Capuano, oggi forse rimpianto.

In questo momento siamo perfettamente a .500, lontani dalla vetta della Division, non vicinissimi nella lotta per la WC. Era dal 2 maggio scorso che i Mets erano oltre quota .500 e questa sera toccherà a Niese evitare sweep e record negativo contro Eovaldi, ore 19.10 italiane.

Categories: Dickey, Niese, Regular Season 2012, Santana Tags: