Archive

Archive for the ‘Parnell’ Category

New York Mets @ Pittsburgh Pirates 2-4

July 14th, 2013 No comments
Byrd segna il punto dell'1-0

Byrd segna il punto dell’1-0

Partita dai diversi spunti interessanti gara 2 contro i Pirates.

Intanto l’esordio come partente per Torres. Il ragazzo si era già ben distinto nel bullpen. Collins spesso gli concedeva anche più del inning singolo e molto spesso lo abbiamo visto lanciare 2-3 inning di seguito. Il problema di Matt Harvey (vescica al dito) e la necessità di settare la rotazione in concomitanza con la pausa dell’All Star Game hanno dato questa possibilità

Torres si è comportato bene. Ha lanciato 5 inning concedendo solo 5 valide e subendo un solo punto. Molto importanti sono i 5 K che ha messo a segno e soprattutto nessuna BB concessa danno l’idea di un ottimo controllo.

Purtroppo la partita dopo essersi messa sui binari giusti per i Mets grazie agli rbi di Nieuwenhuis e del solito Byrd prende una piega diversa. Il bullpen questa volta non è all’altezza della situazione e Aardsma prima e Burke dopo concedono i tre punti che fissano il punteggio sul 4-2 per i padroni di casa.

I 3 K ottenuti da Parnell nell’ottavo inning suonano come un rimpianto in più, la partita di oggi si poteva portare a casa.

Dal tabellino è il caso di sottolineare lo 0-5 di Wright che va K due volte e l’ormai inquietante 0-4 di Davis che dopo un ritorno promettente sembra essere nuovamente caduto in un tunnel senza fine.

Questa sera Dillon Gee cercherà di aiutare i Mets ad evitare lo sweep.

Categories: Parnell, Regular Season 2013, Wright Tags:

New York Mets @ San Francisco Giants 4-3

July 9th, 2013 No comments
I Mets festeggiano dopo più di 5 ore di partita

I Mets festeggiano dopo più di 5 ore di partita

Un’altra partita fiume per i Mets che in quel di San Francisco escono vittoriosi dopo 16 inning in cui è successo praticamente di tutto.

I due partenti si sfidano per 7 ip in cui devono vedersela con due attacchi che in un certo momento della partita sono riusciti a leggere bene i loro lanci. Harvey e Lincecum non lesinano impegno e ne viene fuori un duello interessante.

Matt è il primo ad andare in difficoltà contro quel fenomeno che è Buster Posey che alla fine andrà 5-8. Nel primo inning, con Scutaro in base, batte l’HR che da il vantaggio ai Giants.

Harvey non è tipo da abbattersi e la sua partita prosegue nel migliore dei modi dando la possibilità ai compagni di rimanere i partita. Ed infatti tra il quinto e il sesto inning viene ripagato. Prima il doppio di Buck porta a casa Byrd e nell’inning successivo prima Murphy spinge Young a casa per il punto del pareggio e poi Davis permette allo stesso Murphy di siglare il punto del vantaggio.

Collins decide di rimandare Harvey sul monte anche nel settimo nonostante il pitch count abbia ampiamente superato i 100. Matt va subito in difficoltà: triplo di Pence e il singolo successivo di Crowford è l’rbi che da il pareggio alla squadra di casa.

Harvey limita i danni e chiude il settimo inning.

E qui inizia un’altra partita. Sono i bullpen a doversela giocare e il nostro, come già capitato, tiene bene l’impatto contro l’attacco dei Giants.

Torres, Aardsma, Rice, Burke ed Edgin concedono 6 valide e nessun punto portando la partita al sedicesimo inning. Di contro bisogna rimarcare come negli extra inning San Francisco più volte sia andata vicino al punto della vittoria e di come il loro bullpen sia stato anche lui perfetto concedendo ancora meno alle nostre mazze.

Una partita così la si gioca sul filo del rasoio. E così può capitare che in un inning Crawford compia un piccolo miracolo con una giocata stellare per fare il terzo out in prima e l’inning successivo su una giocata ancora più di routine si faccia scappare la palla dal guanto permettendo a Young, arrivato in terza, di siglare il punto del vantaggio.

Implacabile nella parte bassa arriva la salvezza di Parnell, 16° stagionale, che mette fine dopo 5 ore e mezza alla partita.

 

Categories: Harvey, Parnell, Regular Season 2013 Tags:

New York Mets – Miami Marlins 7-6

May 2nd, 2013 No comments
Terza salvezza per Parnell

Terza salvezza per Parnell

Quando Duda si è fatto superare da quella palla nel settimo inning abbiamo tutti pensato all’ennesima rimonta. Ma fortunatamente non è stato così e nonostante una prestazione non esaltante i Mets interrompono la striscia di 5 sconfitte consecutive che li hanno fatti precipitare sotto quota .500.

Parte Gee sul monte e conferma tutti i problemi che ha manifestato fino a questo momento. Dura 5 IP ed esce concedendo all’attacco dei Marlins 4 punti. 70 lanci sanciscono la sua quota X e Collins si affida al bullpen.

Wright da solo tiene vive le speranze e la partita battendo il suo terzo HR di questo 2013 e siglando il punto del 2-4. In suo soccorso arriva di nuovo Valdespin che nel sesto inning entra da PH e con Byrd e Davis in base batte il fuoricampo che porta avanti i Mets: 5-4.

Nel settimo sono ancora i Mets protagonisti. Buck corona una partita da 3-4 con un doppio profondo che porta a casa Murphy e Wright e il punteggio si piazza sul 7-4.

Sembra che tutto debba arrivare in scioltezza al nono, i Mets sembrano in pieno controllo. Ma come al solito qualche giocata non irresistibile e alle volte un po’ di sfortuna ci mettono sempre lo zampino. Nella parte bassa del settimo Atchinson mette in base Solano e Dobbs e affronta Ruggiano al piatto. Singolo a sinistra che riempirebbe le basi. Duda si avvicina alla palla e decide di farla rimbalzare e recuperarla subito dopo. Ma appena toccato il terreno la palla cambia leggermente traiettoria e passa sopra il guanto di Duda rotolando lentamente verso il muro che delimita il campo. I Marlins non ci possono credere e ci mettono un attimo a decidere di far correre a casa sia Solano che Dobbs per i punti 5 e 6 che riaprono virtualmente la partita. Errore a referto per il nostro LF che, nonostante lo sfortunato rimbalzo, dimostra di non avare grande attinenza con la difesa.

E qui diventa protagonista il bullpen. Atchinson chiude il settimo e Rice gestisce bene l’ottavo. Collins da ancora fiducia a Parnell per portare a casa una salvezza da 1 punto e questa volta Bobby non sbaglia. Sv numero 3 e W numero 11 per i Mets.

Oggi dayoff, utile a riordinare le idee.