Archive

Archive for the ‘Subway Series 2011’ Category

Persa la serie contro gli Yankees: 2-1

July 5th, 2011 2 comments

Finiscono anche per quest’anno le Subway Series che ci vedono soccombere nel complesso per 4-2. Gli Yankees sono una squadra in questo momento decisamente calda dato che arrivavano da 7 W consecutive e che fa della continuità nel box di battuta una delle sue armi migliori. Si potrebbe dire che di contro il monte di lancio non è devastante come quello dei Phillies ma viste le prestazioni che hanno sfoderato quelli che sono considerati i partenti numero 3-4-5 direi che non siano messi così male.

Cosa lasciano ai Mets queste Subway? Bè, onestamente un po’ di amarezza. Amarezza per quella chiamata arbitrale che non sembrava così impossibile ma che comunque la moviola (macchina infernale) ha quasi dimostrato errata, che non ha permesso a Reyes di conquistare quella fantomatica terza base. In quella giocata, in quella chiamata forse anche in quell’attimo si è deciso il destino di questa serie. Ma facciamo un passo indietro.

Siamo nella parte bassa del settimo inning. Gli Yankees conducono 3-1. Josè in prima. Turner al piatto. Zero out. Potrebbe essere un inning importante. Turner batte profondo in CF. Granderson fa la presa al volo. Reyes decide di provare a dare una scossa. Scatta dal sacchetto di prima e vola verso la seconda. Intano la palla arriva a Nunez che con una flemma degna di una partita da oratorio si gira verso l’infiled per verificare cosa fosse successo per poi accorgersi di aver perso la palla. Reyes ancora più lesto. Si accorge dell’indecisione e prova a invertire l’inerzia della partita e letteralmente vola verso la terza. Nunez recupera la palla e spara verso A-Rod. Reyes si tuffa. A-Rod palla nel guanto tenta il tag, chiaramente non riuscito. Di corsa arriva l’arbitro di casa base che da dietro e con Rodriguez davanti non ha la visuale ideale per decidere e si fa influenzare dal movimento del terza base degli Yankees. OUT!!! Pandemonio. Collins espulso. Reyes nel dogout e inning che potrebbe tranquillamente finire lì, come d’altronde la partita.

Le immagini, vedendole e rivedendole, dimostrano chiaramente come il guanto di A-Rod sia nettamente staccato dal corpo di Josè. Ma la chiamata è stata quella. Credo decisiva. Perchè in quel momento ci saremmo trovati con 1 out e Reyes in terza con Beltran al piatto. Nessuno potrà mai dire come sarebbe andata ma di certo non sarebbe stata una situazione facile per gli Yankees. A voi il giudizio.

Gara 2 dalla nostra sponda la ricorderemo per l’infortunio prematuro di Josè: tendine della gamba sinistra. Passano i brividi solo a ripensare ai tendini di Josè. fortuna che era l’altra gamba. Esce subito e Colon ci chiude la porta. Gee è nella fase di “normalizzazione” e anche se battiamo 8 valide come loro i punti per noi rimangono solo 2 contro 5. Da fiducia il 2-4 di Duda che sembra finalmente prendere confidenza con le Majors e riesce a battere qualcosa.

Gara 3. La partita del cuore. Garcia – Dickey è una bella battaglia. Homerun di Murphy per l’ 1-0 Mets. RBI di Swisher che manda a casa Cano per il pareggio. 1-1 fino all’ottavo quando Gardner arriva in terza e Granderson lo manda a casa con una sacfly che da il vantaggio agli Yankees. Si profila lo sweep. Parte bassa del nono. Mariano Rivera sul monte per portare a casa la W di Garcia. Beltran: strikeout! Murphy: grounded sul pitcher, OUT! Sembra fatta per i cugini. Rivera si rilassa. Forse troppo. Bay cammina. 2 outs 1 on. Duda: singolo velenoso al centro, Bay in terza. 2 outs, 2 on. toccherebbe a Thole ma Collins manda Paulino. Strike, strike, ball e poi BAM! Singolo a destra e pareggio di Bay. Non è finita. Tajada batte una rimbalzante sul loro SS Pena che se la fa passare sotto il guanto. Duda pretende forse troppo dalle sue lunghe leve e dalla seconda prova ad arrivare a casa ma è in netto ritardo e viene eliminato. L’opera non è completa. Si va agli extra. K-Rod chiude decisamente la porta e tiene il risultato sulla parità. Hairston batte per Rodriguez. Arriva fino in terza. Bay va al piatto. Singolo al centro che fa segnare Hairston il punto della definitiva vittoria.

Rimaniamo in soglia di galleggiamento da .500. Si sentono buone notizie dal fronte degli infortunati. Santana lancia dal monte, David la prossima settimana dovrebbe iniziare i match di rehab. Reyes non dovrebbe finire in DL. L’unico che preoccupa è ancora Ike. Durante questo fine settimana proverà a correre con maggior insistenza. Se questo test dovesse dare esito negativo sarà molto probabile dover ricorrere all’operazione che metterebbe fine prematuramente alla sua stagione. Rumors dal mercato che vedono molte squadre interessate ai nostri in scadenza, come prevedibile d’altronde.

Mets – Yankees 3-9

May 23rd, 2011 No comments

Lasciamo per un momento perdere le dichiarazioni che Wilpon ha rilasciato questa mattina e torniamo  alla serie contro gli Yankees ed in particolare a gara 3.

Pelfrey sul monte per noi, per darci quella illusione che è durata 5 IP. 5 inning importanti per il nostro pitcher che tiene a bada il lineup degli Yankees concedendogli solo le briciole. I nostri smazzavano anche bene e dopo un HR di Granderson nel secondo inning la parte bassa del nostro lineup si sveglia all’improvviso  e regala 3 RBI che danno il vantaggio ai Mets. Big Pelf gestisce bene i battitori avversari e la partita sembra scorrere via liscia. E arriviamo al settimo inning. Mike sale sul monte. E in 2 minuti riempie le basi. Si vede chiaramente che ha uno di quei suoi momenti di blocco. Ma rimane sul monte. arriva Jeter al piatto. Singolo ed entrano due punti. Siamo in parità. Finalmente Collins esce dal torpore e lo cambia. Entra Brydak. Troppo tardi. Un sacrificio di Granaderson porta Cervelli in terza e Jeter in seconda. 1 out. E qui arriva la seconda decisione discutibile del nostro manager. Con Texeira al piatto Terry decide di mandarlo in base per provare a cercare il DP con il battitore successivo. Peccato che il battitore successivo si chiami: Alex Rodriguez. Entra Beato. E infatti arriva un singolo che spinge a casa il punto del vantaggio Yankees. Cano. Singolo a destra. Jeter a casa. 5-3 Yankees. Non è finita. K generoso chiamato a Posada e anche Beato finisce la sua partita. Dentro Micsh. La musica non cambia. Doppio di Gardner, 7-3. Singolo di Dickerson, 9-3. E finalmente una grounder di Jeter pone fine al calvario di questo settimo inning. La partita è tutta qua. I restanti inning non hanno nulla da dire.

Yankees che sfruttano un’amnesia totale prima di Pelfrey e poi di Collins per trovarsi in vantaggio e poi mantenerlo. Un vero peccato perchè fino al settimo Pelfrey lanciava alla grande e gli Yankees non sembravano in grado di poterlo impensierire. Purtroppo Pelf molte volte ha bisogno di essere “gestito” dal suo manager. Non lo si può lasciare alla deriva e guardarlo buttar via la partita. Poi il bullpen non ha aiutato. Ma Collins ha le sue responsabilità.

Alla fine perdiamo queste Subway Series 2-1. Peccato perché dopo la prima partita sembrava potessero prendere una piega diversa. E’ ovvio che con un lineup in queste condizioni non si può pretendere troppo. E’ inutile illudersi che Turner possa essere la soluzione ai mali dei Mets. Aspettiamo fiduciosi che i nostri campioni rientrino presto. E speriamo soprattutto che dal Front Office arrivino aiuti e non dichiarazioni che possono minare un’ambiente che avrebbe bisogno di tranquillità per provare a tirare fuori il meglio da tutti i suoi effettivi.

Categories: Subway Series 2011 Tags:

New York Mets 3 – New York Yankees 7

May 22nd, 2011 No comments

Niente da fare per i Mets in Gara 2: un festival del fuoricampo targato Yankees (saranno quattro le palline che lasceranno lo stadio, a fine partita) costringe i Metropolitans a rinviare di almeno 24 ore la possibilità di portare a casa la serie contro i rivali cittadini. La partita era però iniziata bene per i nostri: nel primo inning una sac fly di Bay e un singolo di Justin Turner avevano portato il risultato subito sul 2-0. Per Turner si tratta del nuovo record di franchigia per RBI consecutivi di parte di un rookie, record che fino a ieri divideva a metà con Ron Swoboda. Nella bassa del secondo Russel Martin ha però subito pareggiato la sfida con un 2 run shot in esterno sinistro. Un inning dopo anche Mark Teixeira ha battuto un 2 run home run, e gli Yankees si sono portati avanti per 4-2. Nell’alta del quinto Reyes ha segnato su un singolo di Carlos Beltran per il 4-3. Sembrava l’inizio di un possibile controsorpasso, ma gli Yankees avevano altri piani in mente: nella bassa del sesto prima Granderson e poi Alex Rodriguez hanno battuto un solo shot a testa, per allungare sul 6-3. I Mets hanno creato solamente un pericolo negli inning finali, e cioè quando, nel settimo, erano riusciti a portare uomini angli angoli con 1 out. Ma un K di Beltran prima e un innocuo pop di Bay poi hanno definitivamente annientato le speranze di un comeback. A completare la disfatta un RBI single di Teixeira per il 7-3 finale nell’ottavo inning.

E’ stata una partita molto strana. Se il tuo partente concede 6 valide di cui 4 fuoricampo, è logico che sia difficile vincere. C’è anche da dire che l’attacco è sembrato più che mai addormentato. Come ha detto Terry Collins, è difficile rimontare battendo solo singoli. Stasera i Mets cercheranno di vincere la serie: Mike Pelfrey andrà contro il giovane prospetto Ivan Nova. La partita inizierà alle 19:05 italiane. Se volete commentarla in diretta vi ricordo l’apposito gruppo di Facebook creato per l’evento, al quale potete accedere cliccando qui.

Il box score:

1 2 3 4 5 6 7 8 9 R H E
NYM 2 0 0 0 1 0 0 0 0 3 7 0
NYY 0 2 2 0 0 2 0 1 7 7 0

W: A. Burnett (5-3)

L: C. Capuano (3-5)

 

Mets 2 – Yankees 1

May 21st, 2011 No comments

Risveglio dolce per tutti i tifosi degli Amazing Mets: nella notte, infatti, la squadra del Queens si è imposta per 2-1 allo Yankee Stadium. Ingredienti principali di questa ottima colazione sono stati un Dickey in grande spolvero (6 IP 4 H 1 ER 3 BB 6 K), una difesa stellare, con Jose Reyes sugli scudi come al solito e un’attacco non molto produttivo, ma sorretto dalle mazze di Justin Turner (sesta partita di fila con almeno 1 RBI, pareggia il record della franchigia per un rookie) e Daniel Murphy (home run del definitivo vantaggio nella parte alta sesto). La partita non era iniziata benissimo: con due out nella parte bassa del terzo Mark Teixeira, prima base degli Yankees, era riuscito a battere un fuoricampo grazie a quello che in altri stadi sarebbe risultato un semplice popout sull’esterno destro. Nulla da fare per Beltran che era quasi riuscito a riportare la pallina dentro col guantone. E’ incredibile come Mets e Yankees siano così diversi anche per quanto riguarda il ballpark: quello nel Queens è fin troppo grande, e batterla fuori è un’impresa. Nel Bronx è sufficiente alzare un pop verso destra per mandarla fuori. Tornando alla partita, una nota di merito al bullpen. O’ Connor, Isringhausen e K-Rod hanno lanciato un inning perfetto a testa per chiudere la partita con stile. Non sarà stata la partita più emozionante della storia dei Mets, ma è una vittoria che da morale e che soprattutto ha reso felici i tifosi. Vincere allo Yankee Stadium è sempre bello, ma farlo con un lineup rattoppato e con Turner e Murphy sugli scudi lo è molto di più. Oggi, alle 7:10 di New York i Mets cercheranno la vittoria nella serie: Chris Capuano sfiderà AJ Burnett. Il box score:

1 2 3 4 5 6 7 8 9 R H E
NYM 0 0 0 1 0 1 0 0 0 2 7 1
NYY 0 0 1 0 0 0 0 0 0 1 4 1

W: R. Dickey (2-5)

L: F. Garcia (2-4)

S: F. Rodriguez (15)

Vi ricordo che Domenica 22 Maggio, in occasione di Gara 3, il nostro gruppo su Facebook ha organizzato una chat in diretta per commentare la partita. Per partecipare basta andare qui.

 

Subway Series in avvicinamento…

May 20th, 2011 No comments

Due partite contro i Nationals che lasciano il segno. Due partite in cui non concediamo neanche un punto agli avversari. Due partite in cui i nostri partenti sfoderano una prestazione che finalmente è degna di questo nome. Sia Niese ma soprattutto Gee permettono ad un lineup decisamente ridimensionato di lavorare il giusto, quanto basta per portare a casa la W. Niese va per 7 IP con 7 SO. Decisamente la prestazione migliore dall’inizio dell’anno. Molto bene il controllo e molto bene la curva che si gioca spesso sul conto 1-2 per cercare il K. Un Turner incandescente batte il doppio che mette definitivamente la partita in mano ai Mets e che K-Rod chiude per la sua tredicesima salvezza.

Discorso molto simile in gara2 con Dillon Gee sul monte. Il nostro pitcher domina letteralmente il lineup dei Nats arrivando fino al sesto inning senza subire nessuna valida. Elimina ancora Rodriguez, poi Cora e poi al piatto si presenta Livan Hernandez. La sensazione è quella di un out che porterà Gee al settimo con soli più 9 outs da fare…. ed invece, l’imprevedibile. Livan batte valido. Addio sogni di no-hitter.Quella di Gee rimane comunque una prestazione di livello: 7.2 IP con sole 2 valide subite e la consapevolezza che forse questo ragazzo in rotazione poteva starci fin dall’inizio. Un solo punto di vantaggio difeso con i denti. Punto entrato ovviamente su RBI di Turner e corsa a casa di Thole. Nel nono K-Rod prova a mettere un po’ di pepe alla partita portando il punto del pareggio fino in terza base ma alla fine arriva il 27° outs della serata che vuol dire SV per Rodriguez e W per Gee.

E’ chiaro che i Nationals non possono rappresentare un reale banco di prova per noi ma è altrettanto vero che fino a pochi giorni fa ci erano davanti. Abbiamo visto un lineup davvero strano, con Turner in terza base a sostituire Wright, ufficialmente in DL, e un Tejada finalmente attivo e produttivo.Continua il brutto periodo per Bay e Murphy dei quali avremmo comunque un certo bisogno mentre siamo ancora alla ricerca del vero Thole.

Tutto questo aspettando gli Yankees. Tre sfide definite Subway Series. Tre sfide importanti, che non decideranno certo il destino delle due squadre, ma di sicuro hanno un fascino del tutto particolare. Si giocherà “in casa” degli Yankees e quindi con le regole della American League che prevedono il DH. Collins ha già dato i nomi di chi ricoprirà il ruolo venerdi e sabato: in gara 1 sarà Fenrando Martinez con Beltran in RF mentre in gara 2 sarà Beltran il DH e Fernando il RF. Un’occhiata ai matchup: in gara 1 Garcia per loro e per noi un Dickey in grande difficoltà. questa è la partita che mi fa onestamente più paura. Se Dickey perde il controllo o anche solo gli leggono la knuckle in modo costante contro gente come A-Rod e Teixeira ho paura ci sarà poco da fare. Rischiamo davvero di prendere tanti punti e fare fatica a farne. In gara 2 sarà un discreto Capuano a vedersela con Burnett. Onestamente anche qui il favore del pronostico è per loro. In gara 3 un ritrovato Pelfrey contro il giovane rampante Nova. E qui, forse di poco, il Big Pelf visto nell’ultima partenza sembra superiore a Nova.

Non voglio fare nessun tipo di pronostico. Godiamoci queste Subway Series sperando di toglierci qualche soddisfazione. E per provare a stare più “vicini” ai nostri ragazzi noi del blog abbiamo pensato ad un esperimento: domenica 22 alle ore 19.05 italiane ci sarà gara 3. La commenteremo in diretta su questa pagina . Chiunque abbia voglia e piacere di tifare con noi sarà il benvenuto. Non mancate!