Archive

Archive for the ‘Subway Series 2012’ Category

New York Mets 2 Washington Nationals 5

August 20th, 2012 No comments

Altra serie persa per i Mets, a causa della sconfitta rimediata in Gara 3 contro i Washington Nationals ieri sera al Nationals Park.

Sul monte sfida fra Gio Gonzalez e Jeremy Hefner, anche se i due pitcher e le rispettive squadre devono aspettare due ore e mezza prima di poter effettuare il primo lancio, a causa di un temporale abbattutosi sullo stadio. Finita la pioggia e tolto il tarp, sono stati i Nationals a partire alla grande. Nella parte bassa del secondo hanno aperto il punteggio grazie ad un 2-run shot di Danny Espinosa in esterno sinistro, mentre un inning dopo è stato Bryce Harper, con un triplo, a mandare a casa Jayson Werth. Il battitore seguente, Zimmerman, infierisce con una volata in esterno sinistro giocata in maniera discutibile da Bay, ed è 4-0. Nella bassa del quinto Harper arrotonda il punteggio con un leadoff solo home run in esterno destro che vale il 5-0.

I Mets, dopo aver sprecato un uomo in terza con zero out nella parte alta del quarto, segnano grazie ad un groundout di Bay nel sesto (segna Davis) e poi nell’ottavo inning con un singolo di Kelly Shoppach, che manda a casa Cedeno. E nient’altro. Da segnalare l’espulsione di Daniel Murphy per proteste proprio durante l’ottavo inning. Tyler Clippard ottiene la salvezza.

Il futuro

Stasera si torna al Citi Field per sfidare i Rockies. Sul monte R.A. Dickey (15-4) e Alex White (2-6) 

New York Yankees @ New York Mets 6-5

June 25th, 2012 No comments

Gli Yankees chiudono la serie con una vittoria si aggiudicano le Subway Series del 2012 per 5 a 1.

Doveva essere una guerra tra pitchers dominanti ma in realtà questa volta i lineup hanno avuto la meglio. Dickey alla ricerca del record di inning senza subire punti e Sabathia che andava per la decima W stagionale. Nei primi due inning nonostante qualche sbavatura entrambi i partenti tengono a bada i battitori. Anche se per i Mets succede qualcosa che probabilmente influenzerà il resto della partita di Dickey.  Turner recupera una rimbalzante di Teixeira che viaggia verso la prima base. Dickey arriva per la copertura ma la palla tirata da Justin non viene ricevuta al meglio dal nostro pitcher che la fa scivolare dal guanto. Tex è salvo. Dickey da segni di nervosismo. Subito dopo concede una BB a Swisher e un singolo a Ibanez e riempie le basi. Fortunatamente ritrova quel minimo di controllo che gli permette di chiudere l’inning senza troppi danni. Ma non è più il solito e nel terzo gli Yankees approfittano di questo appannamento: sacfly per Tex e Granderson va a casa per l’1-0 Yankees. Swisher al piatto con Rodriguez e Cano sulle basi. L’esterno destro batte una palla profondissima che va oltre le recinzioni: 4-0 Yankees e partita decisamente in salita.

I Mets provano a ritrovarsi anche perché Sabathia non è intoccabile oggi. Nel quarto Torres si prende la BB e mentre ruba la seconda il tiro Cano non trattiene il tiro di Stewart e permette a Torres di arrivare fino in terza. Sacfly di Tejada, al rientro dopo 1 mese e mezzo in DL, e punto del 4-1. I Mets sono vivi. Ma sono ancora i nostri avversari ad allungare con Granderson che sfrutta una grounder di Teixeira per siglare il punto del 5-1.

Dickey non ci sta e prova a dare il suo contributo anche  in attacco. Singolo per lui e singolo per Tejada. 2 on and 2 outs con Wright al piatto. Singolo profondo a sinistra per David con Dickey che vola verso casa base mentre la palla sta arrivando. Stewart non la riceve e R. A. in scivolata segna il punto del 5-2 provando a dare una scossa ai suoi.

Ma è nel sesto che la partita si riapre. Il singolo di Torres porta a casa Turner e Thole con Rottino in terza. Altro singolo di Tejada e Rottino a casa per il punto del pareggio. Il City Field è una bolgia. Basi cariche e Collins decide di buttare nella mischia il mancino Nieuwenhuis contro il destro Wade per completare la rimonta. Purtroppo però Kirk va K e si chiude un inning importante ma che lascia un senso di incompletezza.

Batista per Dickey lancia un ottimo settimo inning ma nell’ottavo sbaglia un lancio e Cano lo punisce portando gli Yankees in vantaggio 6-5.

I Mets hanno ancora un’occasione con Torres che arriva di nuovo fino in terza ma questa volta Tejada non riesce a portarlo a casa.

Nel nono Soriano senza troppe difficoltà conquista la sua quindicesima salvezza.

Si interrompe quindi dopo 44.2 IP la striscia di Dickey di inning in cui non ha concesso punti. Concede il primo dal 22 maggio nel terzo inning  sul sacrificio di Teixeira e da quel momento perde parte del controllo che era stato fondamentale in questi mesi. Solo 3 SO contro un lineup che ha segnato la metà dei suoi punti tramite HR.

Buono il rientro di Tejada che batte due singoli e due Rbi come Torres. Alla fine saranno 12 valide contro 7 battute dagli Yankees. Sul 5-5 il loro bullpen ha tenuto il nostro con Batista ha sbagliato un lancio.

Francisco va in DL per 15 giorni.

Da questa sera parte la serie di 3 partite contro i Chicago Cubs: Santana vs Wood per iniziare, ore 2.05 italiane.

New York Yankees 4 New York Mets 6

June 23rd, 2012 No comments

Prima vittoria stagionale dei Mets nelle Subway Series 2012 contro i rivali cittadini degli Yankees. Una vittoria sofferta, carica di tensione, emozionante. Ma andiamo con ordine.

La partita in realtà inizia qualche ora prima del previsto. Frank Francisco, sulle ali dello sweep dei Mets ai danni degli Orioles, rilascia parole di fuoco sugli Yankees: “I can’t wait to face those chickens, I want to strike out the side against them. I’ve done it before.”. Le reazioni ovviamente non tardano ad arrivare, anche se quasi tutti tentano di calmare gli animi.

Con questo clima, e con un’ora di ritardo causa pioggia, finalmente si parte. Sul monte la sfida è fra generazioni: il passato, rappresentato da Andy Pettitte, ed il futuro, rappresentato da Jon Niese.

Nella parte alta del primo Niese concede un paio di baserunner, ma riesce a limitare i danni. Cosa che invece non riesce al veterano degli Yankees nella parte bassa del medesimo inning. 10 Mets vanno al piatto, con 5 punti che entrano. I primi due su un singolo di Turner che porta a casa Cedeno e Wright, i restanti tre su un fuoricampo millimetrico di Ike Davis. Millimetrico perché Swisher riesce addirittura a sfiorare la pallina col guantone, non riuscendo comunque ad evitare che quest’ultima esca dal campo dopo aver toccato la parte alta del muro. Insomma, per una volta gli dei del baseball sono dalla nostra ed è 5-0.

Da qui fino al sesto inning anche Pettitte si stabilizza, e i due lanciatori controllano senza particolari patemi la partita. Nella parte alta del sesto, però. A-Rod batte un tracciante che atterra dritto dritto nella mela in esterno centro: 5-1. Un inning dopo e Andruw Jones non è da meno, con un altro solo shot, stavolta in esterno sinistro. Collins corre ai ripari e chiama dentro Parnell, che riesce a chiudere l’inning.

La parte bassa del settimo segna la fine della strada anche per Andy Pettitte, sostituito da Cory Wade. Proprio Wade, dopo aver messo in base Quintanilla, concede a Wright un doppio profondissimo che porta il punteggio sul 6-2.

Parte alta dell’ottavo e terzo inning con fuoricampo di fila per gli Yankees. Stavolta è il turno di Cano, e la pallina atterra addirittura sullo Shea Bridge. Uno dei fuoricampo più lunghi visti quest’anno al CitiField. Purtroppo per noi, il fuoricampo manda a casa anche Teixeira: gli Yankees sono sotto solo di 2 e sono più pericolosi che mai.

Come nel migliore dei film, si decide tutto nel nono: Francisco sul monte per prendersi la salvezza, gli Yankees pronti a fargli pagare a carissimo prezzo le dichiarazioni rilasciate nelle ore precedenti.

Come al solito, Frank rende il tutto molto interessante. Martin va out su una flyball, Ibanez ottiene un walk e Jeter un singolo: prima e seconda, 1 out e punto della vittoria al piatto per gli Yankees con Granderson, che però va K. L’ultima speranza Yankee svanisce quando Teixeira batte un pop che viene preso con sicurezza da Quintanilla: i Mets vincono.

Quindi, una partita che sembrava finita e che invece gli Yankees hanno riaperto e per poco non riuscivano a vincere. Molto bene Francisco che supporta il suo trash talking con una salvezza sul campo. E bene anche Niese, autore di una buonissima nonostante i due fuoricampo concessi.

Il futuro

Stanotte l’attesa Gara 2. Altra sfida fra generazioni, ma in questo caso invertita: sul monte per gli Yankees andrà il giovane Ivan Nova (9-2), mentre per i Mets il veterano Chris Young (1-1).

New York Mets @ New York Yankees 4-5

June 11th, 2012 No comments

Perdiamo anche gara 3 delle Subway Series. Gli Yankees ci rispediscono al mittente con 3 sconfitte che pesano moltissimo soprattutto in termini di testa.

Una partita che sembrava messa bene dopo il secondo inning in cui Rottino e Valdespin spingevano a casa 3 punti che davano tranquillità a Niese sul monte. Ed è proprio Jon la nota più lieta della serata con un’altra ottima partenza. Niese tiene  a bada il lineup dei cugini senza troppi patemi. Lancia 7IP subendo 7 valide ma nessuna ER. 6 strikeout a testimonianza dell’ottimo controllo  a fronte di solo 1 BB. Era che scende a 3,61 e la fiducia totale di compagni e staff tecnico.

Niese ci tiene in partita fino al settimo quando sbaglia forse il suo unico lancio della serata e Martin batte un HR da 2 punti che rinvigorisce i nostri avversari. Poteva essere un soloshot ma Jones si trovava in prima a causa dell’errore in difesa di Quintanilla che non raccoglie una rimbalzante in corsa e concede la base al LF degli Yankees. E questo si rivelerà fondamentale alla fine.

Parnell rileva Niese e i dolori proseguono. Gli Yankees segnano due punti e passano in vantaggio: 4-3.

Non è finita perché i ragazzi provano a buttare il cuore oltre l’ostacolo. Nel nono entra Soriano per loro. Duda la piatto: doppio profondo al centro. Davis al piatto: doppio anche per lui e e Duda pareggia la partita con Soriano che brucia la SV. Siamo ancora in partita. O almeno è quello che abbiamo pensato tutti. Ma i conti con il nostro bullpen vanno fatti sempre alla fine.

Dentro Rauch per giocarsi il nono inning. Martin al piatto per loro. Ball, strike, ball, strike, ball: conto pieno. Sesto lancio senza rischi piuttosto dentro al piatto e Martin non se lo fa ripetere due volte e gira la mazza in modo tale che la palla voli verso le tribune: 5-4 Yankees e arrivederci al City Field.

Sono state delle Subway Series decisamente amare per noi anche se, a parte Santana in gara 1, Gee e Niese hanno fatto davvero un ottimo lavoro. Purtroppo siamo mancati nei momenti importanti. Siamo mancati nei ricambi e nella gestione dei PH. Siamo mancati nel bullpen che continua ad essere una macchina da punti per gli avversari. Mi chiedo anche che cosa aspetti Collins a prendere provvedimenti nei confronti di Torres, Davis e Bay. Tutti e tre impresentabili e tutti e tre che diventano ormai insostenibili per questa squadra. Mi dispiace soprattutto per Davis ma evidentemente ha bisogno di non avere pressione per poter provare a ritrovarsi. Su Bay non ci sono più parole da spendere. Da quando è rientrato dalla DL non ha ancora battuto una valida. Small simple size mi si dirà. Ma Jason sono ormai 2 stagioni che è totalmente improduttivo. Torres era partito bene ma la sua involuzione al piatto è preoccupante. Era stato preso per la sua difesa si diceva, ma al piatto in questo momento è una sciagura.

Oggi giorno di riposo per ritrovare un po’ di serenità in vista di un’altra terribile trasferta a Tampa. Da domani con questi matchups: Young vs CobbDickey vs PriceSantana vs Hellickson.

New York Mets 2 New York Yankees 4

June 10th, 2012 No comments

Nuova sconfitta per i Metropolitans nella seconda sfida delle Subway Series 2012. Allo Yankee Stadium, infatti, i padroni di casa si impongono 4-2 dopo essere stati in svantaggio per buona parte della sfida, sfruttando la potenza del loro lineup e la pochezza del nostto. Ma, come tradizione, andiamo con ordine.

Bella serata di fine primavera nel Bronx. Sul monte da una parte Dillon Gee, dall’altra Phil Hughes. Partono forte gli Yankees: Jeter, in seconda dopo un balk di Gee, segna su una rasoterra di A-Rod che trova un varco e arriva fino all’esterno centro. Nella parte alta del terzo arriva il pareggio: Omar Quintanilla batte un improbabile fuoricampo e trova così l’1-1.

I due giovani pitcher sono veramente in forma. Ne fornisce testimonianza il fatto che negli inning centrali siano veramente pochissimi i battitori ad arrivare in base. Quei pochi in grado di arrivarvi, comunque, non vanno molto lontano. Non è un caso che, per passare in vantaggio, i Mets si debbano affidare ad un solo shot di Wright, nel sesto.  Un peccato battere due fuoricampo a basi vuote. Ma d’altro canto, se un terzo del lineup batte .200 o meno….

Comunque, la parte alta del sesto si chiude coi Mets avanti di 1. Purtroppo però. nell’inning seguente, gli Yankees riescono a fare quello che ai Mets non è riuscito: battere un fuoricampo con uomini in base. Teixeira spara una bomba sugli spalti con Granderson in terza, e c’è il sorpasso che porta i Bronx Bombers sul 3-2. Nella bassa dell’ottavo Gee lascia spazio a Parnell, che esordisce concedendo un solo shot, l’ennesimo della partita, proprio al già citato Granderson, fissando il punteggio sul 4-2. I Mets tentano una reazione nel nono mettendo uomini agli angoli con 2 out, ma la volata di Valdespin chiude la partita e manda  a casa felici i tifosi dei pinstripes.

Il futuro

Alle 19 italiane i Mets tenteranno di evitare lo sweep. In azione Niese (4-2) contro il veterano Andy Pettitte (3-2).

New York Mets @ New York Yankees 1-9

June 9th, 2012 No comments

Prima gara delle Subway Series e prima batosta per i Mets. Perdiamo 9-1 una partita dominata dai nostri avversari senza possibilità di replica.

Santana torna sul monte dopo la sbornia da No Hitter di una settimana prima e molta è la curiosità per capire come si comporterà il suo braccio dopo i 134 lanci della partita contro i Cards. Ebbene Santana fa fatica, molta fatica. Cano lo irride per ben 2 volte in due inning, nel secondo e nel terzo la butta oltre le recinzioni dando agli Yankees un vantaggio incolmabile per un attacco che definire sterile ieri è come fargli un complimento. Molto merito va dato a Kuroda che lancia in modo splendido per tutti i 7IP in cui rimane sul monte facendo anche pensare ad un altro no hitter.

Nel terzo inning Santana perde completamente la pericolosità dei suoi lanci e concede ben 3 HR consecutivi: Cano, Swisher e Jones portano il punteggio sul 6-0 e chiudono di fatto la partita. Il resto è accademia da parte degli Yankees e il tentativo da parte dei Mets di chiuderla il prima possibile.

Le due uniche valide battute sono stati due doppi, uno di Duda e uno di Quintanilla, quest’ultimo importante perché è quello che rompe il no hitter di Kuroda.

Questa sera si torna in campo, cercando di dimenticare la brutta prestazione di gara 1: Gee vs Hughes, ore 1.15 italiane.